Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Daniele Dell’Oste è la prima maglia gialla del Giro della Valle d’Aosta 2012. Il corridore varesino della Treviginiani ha vinto questa sera, lunedì 16 luglio, il cronoprologo di 3,420 chilometri del Petit Tour tra Hone e il Forte di Bard. 6’23 il suo tempo, che gli ha permesso di chiudere con cinque secondi di vantaggio sul lussemburghese della Leopard Bob Jungels (6’28). La squadra Continental ha fatto il bello e il cattivo tempo in questa prima prova contro il tempo del Giro 2012: terzo infatti Axel Kirsch (6’29), quinto un altro Leopard, lo spagnolo Jesus Ezquerra (6’35). Al quarto posto il vincitore del Giro 2011, Fabio Aru della Palazzago (6’35), che paga appena nove secondi dal vincitore di giornata.

Valle d’Aosta: Dall’Oste (Trevigiani) vince a Bard ed è subito leader

Daniele Dell’Oste è la prima maglia gialla del Giro della Valle d’Aosta 2012. Il corridore varesino della Treviginiani ha vinto questa sera, lunedì 16 luglio, il cronoprologo di 3,420 chilometri del Petit Tour tra Hone e il Forte di Bard. 6’23 il suo tempo, che gli ha permesso di chiudere con cinque secondi di vantaggio sul lussemburghese della Leopard Bob Jungels (6’28). La squadra Continental ha fatto il bello e il cattivo tempo in questa prima prova contro il tempo del Giro 2012: terzo infatti Axel Kirsch (6’29), quinto un altro Leopard, lo spagnolo Jesus Ezquerra (6’35). Al quarto posto il vincitore del Giro 2011, Fabio Aru della Palazzago (6’35), che paga appena nove secondi dal vincitore di giornata. Le parole del vincitore:
“Non so che tipo di corsa posso fare – dice la prima maglia gialla del 2012 Daniele Dell’Oste – perchè quest’anno ho corso poco. Vero, sono venuto qui per fare classifica, ed iniziare in questo modo è certamente una buona cosa. Ma non so quanto potrò fare fino al termine della settimana: la mia tenuta sulla lunga distanza è tutta da vedere”.
Per il 21enne varesino è il quarto successo stagionale, contando anche la sua attività di ciclocross.

Martedì 17 luglio: Arvier – Arvier.

La tappa di domani, martedì 17 luglio, ricorda la figura più importante del ciclismo valdostano, quel Maurice Garin che fu in grado di vincere la prima edizione del Tour de France. La prima tappa in linea di questo Petit Tour parte e arriva proprio ad Arvier, paese natale dello spazzacamino più famoso di Francia. 133 chilometri e sei Gran Premi della Montagna: non una tappa da tregenda, visto che i colli in programma sono tutti di terza categoria e non dovrebbero pesare troppo sulle gambe dei corridori che cercano il successo finale di questa corsa. Attenzione però alle fughe, che domani potrebbero davvero arrivare al traguardo. Il percorso della Arvier – Arvier sembra davvero essere stato disegnato per gi attaccanti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow