Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

È stato l’alfiere della Lampre-ISD Daniele Pietropolli a aggiudicarsi con una volata a ranghi ristretti il 48° Trofeo Laigueglia battendo Simone Ponzi e Angel Vizioso e gli altri componenti il gruppetto di testa. Il veronese della Lanpre ha fatto suo un Trofeo Laigueglia che ha visto ai nastri di partenza alcuni dei gran bei nomi del ciclismo italiano ma non solo.

Avevano infatti scelto di scendere in riviera a per onorare la corsa ligure, il vincitore delle ultime due edizioni Francesco Ginanni e Emanuele Sella della Androni Giocattoli, Ivan Basso e Peter Sagan della Liquigas, Damiano Cunego e Alessandro Petacchi della Lampre-ISD, la sorpresa della Sanremo della scorso anno Sacha Modolo della Colnago-CSF, Alessandro Ballan della BMC, Danilo Di Luca e Mikhail Ignatiev della Katusha e Andrea Noè della Farnese Vini-Neri Sottoli.

Trofeo Laigueglia: Pietropolli (Lampre) coglie il terzo sigillo stagionale

È stato l’alfiere della Lampre-ISD Daniele Pietropolli a aggiudicarsi con una volata a ranghi ristretti il 48° Trofeo Laigueglia battendo Simone Ponzi e Angel Vizioso e gli altri componenti il gruppetto di testa. Il veronese della Lanpre ha fatto suo un Trofeo Laigueglia che ha visto ai nastri di partenza alcuni dei gran bei nomi del ciclismo italiano ma non solo.

Avevano infatti scelto di scendere in riviera a per onorare la corsa ligure, il vincitore delle ultime due edizioni Francesco Ginanni e Emanuele Sella della Androni Giocattoli, Ivan Basso e Peter Sagan della Liquigas, Damiano Cunego e Alessandro Petacchi della Lampre-ISD, la sorpresa della Sanremo della scorso anno Sacha Modolo della Colnago-CSF, Alessandro Ballan della BMC, Danilo Di Luca e Mikhail Ignatiev della Katusha e Andrea Noè della Farnese Vini-Neri Sottoli.

Un elenco di grossi calibri che ha automaticamente reso frizzante l’unica corsa ciclistica professionistica che si disputa totalmente nella Riviera di Ponente. Fin dalla partenza si respirava odore di battaglia, e anche la fuga del mattino di 6 coraggiosi tra cui Manuele Caddeo, nato a Andora e che vive a Imperia, non ha mai avuto il guinzaglio troppo lungo, i 6’ di vantaggio massimo non hanno mai impensierito il plotone guidato in testa da Liquigas, Lampre e Androni. Dopo il passaggio dei primi due GPM, quello iniziale di Balestrino e quello più tecnicamente valido del Ginestro la corsa si è accesa, con il gruppo dei sei che perdeva pezzi e la Liquigas dietro a forzare l’andatura. I restanti 70 km con i GPM di S. Damiano e di Cima Paravenna sono stati percorsi alla garibaldina con continue variazioni, frazionamenti e ricongiungimenti in testa al gruppo, dove si sono messi in luce anche i vari Ballan, Basso e DiLuca. Nel vorticoso finale che ha visto la testa del plotone dirigersi verso la costa per giocarsi chi d’astuzia, chi di forza, l’agognato traguardo ha  registrato l’estremo tentativo di Alessandro Ballan ai meno7, tentativo che appartiene al repertorio del veneto e che gli è valso tra l’altro la vittoria mondiale a Varese nel 2008. Rintuzzato anche questo tentativo per le avanguardie non è rimasto altro da fare che preparare la volata nel miglior modo possibile.

La coppia della Liquigas ha provato a impostare il lavoro a favore del giovane Ponzi, ma il corridore della Lampre è stato più lesto di tutti e uscendo ai 100m ha messo la sua ruota davanti a tutti succedendo nell’albo d’oro a Francesco Ginanni, un altro capace, se in giornata, a vincere allo stesso modo.

Il gran lavoro fatto dalla Liquigas ha fruttato quindi solo un 2° posto, un 10° con Basso e un 11° con Sagan primo del gruppo inseguitore arrivato a 52” dai primi. Soddisfazione invece in casa Androni che continuano la tradizione positiva con la corsa ligure con il terzo posto di Angel Vicioso. Un terzo posto che significa anche il quinto podio consecutivo conquistato dai ragazzi di Gianni Savio nelle ultime 5 gare disputate. Scorrendo l’ordine d’arrivo registriamo anche il 22° posto di “Brontolo” Noè, il 23° di Di Luca, il 26° di Cunego e il 33° di Sella, tutti nel primo gruppo inseguitore, giunto a 52” dai primi.

Mario Prato

ORDINE D’ARRIVO: 1) Daniele Pietropolli (Lampre Isd) in 4h42’20” che copre i 183,800 chilometri alla media di 39,06 km/h; 2) Simone Ponzi (Liquigas Cannondale) in s.t.; 3) Angel Vicioso (Androni Giocattoli); 4) Fabio Taborre (Acqua & Sapone); 5) Pavel Brutt (Katusha Team); 6) Fortunato Baliani (D’Angelo Antenucci Nippo); 7) Alessandro Ballan (Bmc Racing); 8) Frederic Amorison (Landbouwkrediet); 9) Paolo Ciavatta (Acqua & Sapone); 10) Ivan Basso (Liquigas Cannondale).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow