Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Andreas Kloden ha conquistato la prima maglia di leader al Giro del Trentino 2011, esattamente come gli era riuscito due anni fa nello stesso luogo (Arco) e nella stessa corsa (la crono individuale da Riva del Garda ad Arco). L’unica differenza era la maglia che aveva indosso, quella della RadioShackTiago Machado si è piazzato al terzo posto e Yaroslav Popovych decimo. Sembrano dunque non esserci dubbi su quale sia la squadra più forte del lotto al 35° Giro del Trentino. Di sicuro, Kloden ha un feeling particolare con questa gara: “ invece della Astana, e va detto che tutta la sua squadra – non solo lui – ha mistrato di essere in grande condizione, visto che Ho sempre preferito il Giro del Trentino alle classiche del nord. Qui mi piace l’ottima organizzazione, l’ambiente e il cibo, davvero speciale”.

Kloden è reduce dalla recente vittoria nella classifica generale del Giro dei Paesi Baschi. Ieri alla conferenza stampa aveva dichiarato di essere stanco, ciò nonostante ha fatto davvero un gran numerio viaggiando alla media di 52,155 kmh e beffando il cronoman italiano Adriano Malori (Lampre) per meno di un secondo. Machado ha completato il podio con un ritardo di 8”.

Trentino: vince Kloden, ma un solo secondo toglie a Malori la gioia del successo

Andreas Kloden ha conquistato la prima maglia di leader al Giro del Trentino 2011, esattamente come gli era riuscito due anni fa nello stesso luogo (Arco) e nella stessa corsa (la crono individuale da Riva del Garda ad Arco). L’unica differenza era la maglia che aveva indosso, quella della RadioShackTiago Machado si è piazzato al terzo posto e Yaroslav Popovych decimo. Sembrano dunque non esserci dubbi su quale sia la squadra più forte del lotto al 35° Giro del Trentino. Di sicuro, Kloden ha un feeling particolare con questa gara: “ invece della Astana, e va detto che tutta la sua squadra – non solo lui – ha mistrato di essere in grande condizione, visto che Ho sempre preferito il Giro del Trentino alle classiche del nord. Qui mi piace l’ottima organizzazione, l’ambiente e il cibo, davvero speciale”.

Kloden è reduce dalla recente vittoria nella classifica generale del Giro dei Paesi Baschi. Ieri alla conferenza stampa aveva dichiarato di essere stanco, ciò nonostante ha fatto davvero un gran numerio viaggiando alla media di 52,155 kmh e beffando il cronoman italiano Adriano Malori (Lampre) per meno di un secondo. Machado ha completato il podio con un ritardo di 8”.

Altri due italiani, Luca Ascani e Alessandro De Marchi, hanno colto un significativo piazzamento nei primi dieci, insieme ad Alessandro Ballan (nono a 24”) che ha esibito la stessa bella condizione dimostrata sulle pietre del nord. Malori ha fatto buon viso a cattiva sorte: “Non è proprio piacevole venir sconfitti per così poco perdendo una simile opportunità, ma sappiamo bene come sono le cronometro brevi. Comunque ha vinto un grande corridore e posso sentirmi onorato di questo secondo posto”.

Tra  favoriti del Giro, Vincenzo Nibali ha mostrato i suoi continui progressi nelle prove contro il tempo ottenendo il quarto posto a 10” da Kloden. Il siciliano è apparso contentissimo dell’esito della giornata inaugurale avendo fatto meglio sia di Scarponi (a 26″) che di Kreuziger (a 27”), rispetto ai quali la prestazione di Domenico Pozzovivo è invece apparsa assai positiva. “Non ho più corso dopo la Milano-Sanremo – ha commentato Nibali – e dunque sono molto soddisfatto di questa prima corsa, anche se davvero non so bene quale sia la mia condizione in questo momento. Dunque dovrò scoprirlo giorno per giorno”.

Domani la seconda tappa del Giro del Trentino, 184 km nervosi da Dro a Bezzecca, con partenza alle 10.45. Prima delle due tappe conclusive, entrambe in alta montagna, questa è l’unica opportunità per i cacciatori di traguardi, sebbene anche gli uomini di classifica dovranno stare molto attenti.

Ordine d’arrivo della prima tappa (Riva del Garda-Arco, crono ind.  Km 13,400):

1. Andreas Kloden (Radioshack, Ger) 15’24”, media kmh 52,155;
2. Adriano Malori (Lampre-ISD, Ita) a 1”;
3. Tiago Machado (RadioShack, Por) a 8″;
4. Vincenzo Nibali (Liquigas-Cannondale, Ita) a 10″;
5. Luca Ascani (D’Angelo & Antenucci – NIF, Ita) a 11″;
6. Alessandro De Marchi (Androni Giocattoli, Ita) a 16″;
7. Scott Zwizanski (Unitedhealthcare, Usa) a 21″;
8. Stefan Schumacher (Miche – Guerciotti, Ger) a 23″;
9. Alessandro Ballan (BMC Racing Team, Ita) a 25″;
10. Yaroslav Popovych (Radioshack, Ukr) a 25”;

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow