Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Martedì 10 aprile si alza il sipario sulla quindicesima edizione della Sei Giorni delle Rose di Fiorenzuola d’Arda. Al Teatro Verdi di Fiorenzuola, dalle 21, si presenta al pubblico la prima delle sei giorni del calendario internazionale. Dal 10 al 15 luglio 2012 torna al centro della scena mondiale del ciclismo su pista il velodromo intitolato all’olimpionico Attilio Pavesi; il velodromo che, nella sua gloriosa storia, ha fatto da teatro ai successi di Girardengo, Coppi, Moser, Bugno, Cavendish (solo per fare qualche nome) e delle ragazze Van Morsel, Ballanger, Cappellotto e Bronzini; il velodromo che ha accolto le imprese di 133 Campioni del Mondo e 26 Ori Olimpici.

Stasera si presenta la Sei Giorni delle Rose, Santi:”Anche se la stampa nazionale ci snobba avremo i migliori del mondo”.

Martedì 10 aprile si alza il sipario sulla quindicesima edizione della Sei Giorni delle Rose di Fiorenzuola d’Arda. Al Teatro Verdi di Fiorenzuola, dalle 21, si presenta al pubblico la prima delle sei giorni del calendario internazionale. Dal 10 al 15 luglio 2012 torna al centro della scena mondiale del ciclismo su pista il velodromo intitolato all’olimpionico Attilio Pavesi; il velodromo che, nella sua gloriosa storia, ha fatto da teatro ai successi di Girardengo, Coppi, Moser, Bugno, Cavendish (solo per fare qualche nome) e delle ragazze Van Morsel, Ballanger, Cappellotto e Bronzini; il velodromo che ha accolto le imprese di 133 Campioni del Mondo e 26 Ori Olimpici.

“Trenta Nazioni – osserva Claudio Santi, da qualche giorno rieletto vicepresidente dell’Unione Internazionale Velodromi – si sono candidate nei tempi regolamentari (1 febbraio – 5 aprile) a disputare la Sei Giorni delle Rose 2012 categorie Elite, Young e Women. Non possiamo accogliere tutte le richieste, ma ci riempie d’orgoglio essere una delle sette 6 giorni del mondo e avere la vicepresidenza UIV. Siamo onorati e riconoscenti alle 30 Nazioni che ci hanno scelto. Martedì 10 aprile, al teatro Verdi di Fiorenzuola, in occasione della presentazione della Sei Giorni delle Rose 2012, comunicheremo le candidature accolte. Non si è candidata l’Italia. Campioni olimpici, mondiali, continentali hanno vinto le prime 14 edizioni. Potremo sopravvivere all’assenza di una nazione che non vince una medaglia e che ha giornalisti e telecronisti che non hanno una mezza idea del ciclismo su pista? Ci possiamo accontentare di avere i migliori del mondo, internet in live streaming, giornale e TV del territorio, 15\20 mila spettatori ad ogni edizione? A voi l’ardua sentenza. Ma vi aspetto alla presentazione al Teatro Giuseppe Verdi di Fiorenzuola e su ww.girolanciato.net. Potremo anche decidere di non invitare Italiani, o solo i vincitori dell’ultima edizione Viviani e Guarnieri”.

 

D’eccezione anche il prologo alla Sei Giorni delle Rose di Fiorenzuola: dal 6 all’8 luglio il velodromo Attilio Pavesi ospiterà infatti i Campionati Italiani giovanili su pista. Una festa dello sport riservata a ragazzi e ragazze di età compresa tra i 13 e 16 anni (categorie esordienti e allievi) provenienti da tutta Italia, che si sfideranno per aggiudicarsi ben 12 titoli tricolori.

“Martedì 10 aprile – spiega Giovanni Compiani, presidente del Comitato Organizzatore della Sei Giorni delle Rose – inizia una nuova affascinante avventura per il velodromo Pavesi di Fiorenzuola. La quindicesima Sei Giorni delle Rose promette di stupire ancora tutti gli appassionati del ciclismo su pista. Tutti i migliori specialisti della pista saranno, come di consueto, presenti a Fiorenzuola per una manifestazione che rappresenta, da tanti anni a questa parte, un fiore all’occhiello non solo per la nostra città, non solo per la provincia di Piacenza, ma per l’Italia intera. Senza scordare i Campionati italiani giovanili su pista, un altro appuntamento che rende onore al velodromo Pavesi”.

La presentazione ufficiale della Sei Giorni delle Rose di Fiorenzuola sarà un vero e proprio evento mediatico: sul sito www.girolanciato.net sarà possibile seguire in diretta lo streaming video (in italiano e in inglese) del vernissage della rassegna, che, ancora una volta, si proporrà con tante novità tutte da seguire e da scoprire.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow