Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Gianni Sommariva non ci sta e annuncia battaglia contro la decisione della Commissione Elettorale di escluderlo dalla lotta per la presidenza federale poiché, a dir loro, non avrebbe mandato il suo programma. “Da parte mia non vi sarà nessun ricorso poiché la mia candidatura é regolare. In data 30 novembre ho spedito le due raccomandate stabilite dall'art. 32 dello Statuto con allegato il mio programma.  Nella stessa data alle ore 11.33 ed alle ore 11.35 ho spedito due e-mail da questo indirizzo con allegata la mia candidatura ed il mio programma (file pdf): tali e-mail erano indirizzate alla FCI Roma, a tutti i Comitati Regionali d'Italia, ed a tutti i Comitati Provinciali della Lombardia, oltre che ad altri destinatari.

Sommariva:”La mia candidatura è regolare, il mio programma l’ho mandato a tutti !”

Gianni Sommariva non ci sta e annuncia battaglia contro la decisione della Commissione Elettorale di escluderlo dalla lotta per la presidenza federale poiché, a dir loro, non avrebbe mandato il suo programma. “Da parte mia non vi sarà nessun ricorso poiché la mia candidatura é regolare. In data 30 novembre ho spedito le due raccomandate stabilite dall’art. 32 dello Statuto con allegato il mio programma.  Nella stessa data alle ore 11.33 ed alle ore 11.35 ho spedito due e-mail da questo indirizzo con allegata la mia candidatura ed il mio programma (file pdf): tali e-mail erano indirizzate alla FCI Roma, a tutti i Comitati Regionali d’Italia, ed a tutti i Comitati Provinciali della Lombardia, oltre che ad altri destinatari.

Nella stessa data – prosegue Sommariva – ho spedito copia della candidatura per fax al Comitato Lombardo e alla Segreteria Generale. Come ulteriore atto, avendo già trasmesso agli stessi la stessa documentazione tre ore prima con le predette e-mail, nella mattinata di lunedi non avendo riscontro mi attiverò per tutelare i miei diritti.”

 

Ingiusta anche l’esclusione di un altro candidato, del parmense Stefano Risoli, la Commissione Elettorale lo ha escluso poiché lui è anche un delegato e i due ruoli sono incompatibili. Risoli può comunque, secondo i regolamenti, optare per la candidatura lasciando via libera al primo dei non eletti a delegati.

Insomma, altre gaffes di una commissione incompetente e superficiale che non fa altro che confermare tutte le perplessità sul malfunzionamento degli uffici federali.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow