Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Ancora una volta in questo Giro ci troviamo a dover segnalare un errore della giuria, presieduta dall’ormai famosissimo Thierry Diederen, detto “Bidèron”, che è andato a favorire la Saxo Bank, la squadra di Alberto Contador, ma soprattutto di Biarne Rijs. Mancano circa 40 chilometri all’arrivo e Vincenzo Nibali è inseguito da un gruppo di 16 corridori. L’ammiraglia di Rijs, ottenuta l’autorizzazione dal Presidente di Giuria (Bidèron) ha superato tutto il gruppetto e in testa allo stesso ha consegnato il rifornimento al talento spagnolo. Quest’azione, mostrata a tutto il mondo attraverso le telecamere RAI, è vitatissima dal regolamento, quello stesso regolamento che “Bidèron” aveva dimostrato di conoscere e applicare in maniera ferrea nella tappa del Crostis. Le norme (art. 2.3.025) stabiliscono, infatti, che il rifornimento vada sempre fatto in coda al gruppo (o gruppetto) e che possa essere effettuato davanti alla macchina del Presidente di Giuria (come in questo caso) solo quando il gruppo conta 15 o meno corridori.

In questo caso erano 16 quindi oltre a consegnare il rifornimento in testa al gruppo (azione sempre vietata) si sarebbe dovuto consegnare dietro la macchina della Giuria che seguiva questo gruppetto.

Rifornimento irregolare: un nuovo regalo della Giuria a Bjarne Rijs

Ancora una volta in questo Giro ci troviamo a dover segnalare un errore della giuria, presieduta dall’ormai famosissimo Thierry Diederen, detto “Bidèron”, che è andato a favorire la Saxo Bank, la squadra di Alberto Contador, ma soprattutto di Biarne Rijs. Mancano circa 40 chilometri all’arrivo e Vincenzo Nibali è inseguito da un gruppo di 16 corridori. L’ammiraglia di Rijs, ottenuta l’autorizzazione dal Presidente di Giuria (Bidèron) ha superato tutto il gruppetto e in testa allo stesso ha consegnato il rifornimento al talento spagnolo. Quest’azione, mostrata a tutto il mondo attraverso le telecamere RAI, è vitatissima dal regolamento, quello stesso regolamento che “Bidèron” aveva dimostrato di conoscere e applicare in maniera ferrea nella tappa del Crostis. Le norme (art. 2.3.025) stabiliscono, infatti, che il rifornimento vada sempre fatto in coda al gruppo (o gruppetto) e che possa essere effettuato davanti alla macchina del Presidente di Giuria (come in questo caso) solo quando il gruppo conta 15 o meno corridori.

In questo caso erano 16 quindi oltre a consegnare il rifornimento in testa al gruppo (azione sempre vietata) si sarebbe dovuto consegnare dietro la macchina della Giuria che seguiva questo gruppetto.

Sicuramente, non sarebbe cambiato nulla dal punto di vista tecnico, salvo il fatto che lo spagnolo avrebbe dovuto sfilarsi (rallentando così il ritmo del suo gruppetto) staccarsi dal plotoncino, scalare dietro la vettura della giuria, rifornirsi e poi tornare in posizione. Ripetiamo che non sarebbe cambiato nulla, ma proprio per questo non comprendiamo il favore che la giuria ha fatto, ancora una volta, alla Saxo Bank. Parliamo di favore poiché di quest’azione non c’è traccia nei comunicati di giuria che non hanno sanzionato Biarne Rijs & c. per questa violazione.

Anche in questa occasione  Bidèron ha dimostrato di ricordare il regolamento che fa comodo ai big e alla Saxo, speriamo che, ora che il Giro dovrebbe essere al sicuro (come lo è stato fin dall’Etna), la giuria inizi ad applicare un regolamento unico per tutte le squadre e che non faccia sempre, in perfetto stile UCI, figli e figliastri.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow