Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

La Federazione Ciclistica Italiana ha sporto querela contro ignoti, affinché vengano verificate eventuali responsabilità su quanto raccontato dalla signora Stefania Grandi al microfono di Max Laudadio di “Striscia la notizia”.

La Federazione ha agito correttamente chiedendo, mediante la denuncia, alla Magistratura di indagare per accertare i responsabili dei fatti citati nell’intervista del Tg satirico.

Vista la genericità delle accuse formulate, ci lascia estremamente perplessi anche l’atteggiamento del Tg di Antonio Ricci. “Striscia” è da sempre famosa per le sue inchieste che spesso hanno portato a scoprire truffe e comportamenti illegali, ma nei casi di doping nel ciclismo, non si parla di inchieste giornalistiche, ma solo di indiscrezioni, quasi per sentito dire, alle quali non viene mai dato seguito.

“Striscia” e il doping nel ciclismo: questa volta rimpiangiamo gli “incappucciati”

La Federazione Ciclistica Italiana ha sporto querela contro ignoti, affinché vengano verificate eventuali responsabilità su quanto raccontato dalla signora Stefania Grandi al microfono di Max Laudadio di “Striscia la notizia”.

La Federazione ha agito correttamente chiedendo, mediante la denuncia, alla Magistratura di indagare per accertare i responsabili dei fatti citati nell’intervista del Tg satirico.

Vista la genericità delle accuse formulate, ci lascia estremamente perplessi anche l’atteggiamento del Tg di Antonio Ricci. “Striscia” è da sempre famosa per le sue inchieste che spesso hanno portato a scoprire truffe e comportamenti illegali, ma nei casi di doping nel ciclismo, non si parla di inchieste giornalistiche, ma solo di indiscrezioni, quasi per sentito dire, alle quali non viene mai dato seguito.

Solitamente, infatti, “Striscia” parte da una segnalazione per approfondire il tema e mostrare i fatti ai telespettatori. Capita così quando si denunciano casi di falsi medici o di “stregoni”, accade così quando si smascherano truffatori e in ogni altro caso tranne che quando si parla di doping nel ciclismo.

Questo fatto però ci ha portati a rimpiangere gli “incappucciati”, se, infatti, ha senso che un testimone possa avere timore a confessare quanto a sua conoscenza, è assolutamente incredibile che una persona ci metta la faccia davanti alle telecamere di “Striscia la Notizia”, ma non abbia mai denunciato nulla né alla magistratura né alla Federazione.

Sarebbe comprensibile un certo timore di rivelare eventuali informazioni, ma in questo caso, dato che la signora Grandi ci ha messo la faccia per televisione, non comprendiamo per quale motivo non si sia rivolta anche agli organi competenti.

Speriamo che l’indagine della magistratura aiuti ad accertare colpe e responsabilità, affinché l’esibizionismo mediatico per infangare il ciclismo non diventi il nuovo sport nazionale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow