Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

E' stata presentata ufficialmente questa mattina al Ristorante Tre Pini di Milano la prima edizione del Giro di Padania che si correrà dal 6 al 10 settembre prossimi.

Durante la presentazione Renzo Oldani, presidente della Società Ciclistica Alfredo Binda, ha sottolineato: “Noi facciamo ciclismo e abbiamo da subito sposato il progetto del Senatore Davico. Abbiamo organizzato i Campionati del Mondo e organizziamo la Tre Valli Varesine e il Gran Premio Insubria, ma non abbiamo mai avuto l’occasione di organizzare una gara a tappe, siamo entusiasti e vogliamo fare bene”.

Gli ha fatto eco il Senatore Michelino Davico, gran cerimoniere della gioranta:”L’obiettivo di questa corsa è solamente quello di promuovere il territorio attraverso uno sport popolare come il ciclismo, il resto non ci interessa: la politica deve fare la politica e il ciclismo deve fare il ciclismo, non vogliamo assolutamente mischiare le due cose”.

Presentato a Milano il primo Giro di Padania

E’ stata presentata ufficialmente questa mattina al Ristorante Tre Pini di Milano la prima edizione del Giro di Padania che si correrà dal 6 al 10 settembre prossimi.

Durante la presentazione Renzo Oldani, presidente della Società Ciclistica Alfredo Binda, ha sottolineato: “Noi facciamo ciclismo e abbiamo da subito sposato il progetto del Senatore Davico. Abbiamo organizzato i Campionati del Mondo e organizziamo la Tre Valli Varesine e il Gran Premio Insubria, ma non abbiamo mai avuto l’occasione di organizzare una gara a tappe, siamo entusiasti e vogliamo fare bene”.

Gli ha fatto eco il Senatore Michelino Davico, gran cerimoniere della gioranta:”L’obiettivo di questa corsa è solamente quello di promuovere il territorio attraverso uno sport popolare come il ciclismo, il resto non ci interessa: la politica deve fare la politica e il ciclismo deve fare il ciclismo, non vogliamo assolutamente mischiare le due cose”.

 

Il Vice Direttore di Rai Sport, Auro Bulbarelli, ha garantito un grande impegno dell’emittente di Stato:”Purtroppo, quest’anno il bilancio era già stato stanziato e così non ci sono i fondi per trasmettere in diretta questa importante corsa, posso però garantire che la RAI dedicherà 10 ore di trasmissione al Giro di Padania che andrà in onda in leggera differita.”

IL PERCORSO

Il Giro di Padania si snoderà nel cuore della Pianura Padana, toccando sei regioni per complessivi 900 Km. Sarà Paesana, in provincia di Cuneo, ad ospitare tutte le operazioni preliminari della prima tappa che si concluderà dopo 170 chilometri a Laigueglia. A rendere meno scontato l’arrivo, mettendo i bastoni tra le ruote ai velocisti, ci saranno il Colle di Casotto (alt. 1.305) e il San Bernardo (alt. 958). Sarà l’ampio rettilineo sul lungomare dell’Aurelia a decretare il primo leader della gara.

La seconda frazione, che partirà da Loano, toccherà la Lombardia, per l’esattezza la provincia di Pavia con l’arrivo nella bellissima Vigevano. Si tratta di una frazione interamente pianeggiante adatta ai velocisti

La terza tappa prenderà il via da Lonate Pozzolo per concludersi a Salsomaggiore Terme, ridente cittadina sulle colline parmensi. Con i suoi 198 chilometri sarà la frazione più lunga di questo Giro di Padania. Dopo un avvio pianeggiante, due  ascese al Poggetto di Salsomaggiore che apriranno la strada con tutta probabilità agli scattisti.

Venerdì 9 settembre la carovana verde lascerà l’Emilia Romagna, partenza della tappa da Noceto, e arrivo in quota a San Valentino in Brentonico, località a 1.320 metri (Cima Coppi di questa gara) a pochi chilometri dal Lago di Garda. Questa sarà sicuramente la frazione più impegnativa che con tutta probabilità incoronerà il vincitore della prima edizione del Giro di Padania.

Il mattino seguente, la carovana verde ripartirà da Rovereto alla volta di Montecchio Maggiore in provincia di Vicenza per una frazione interamente dedicata alle ruote veloci, infatti, l’unica erta di giornata è il Pian delle Fugazze posta dopo 25 chilometri dal via.

LE MAGLIE

Le maglie del Giro di Padania saranno quattro: quella verde, del Leader della Classifica Generale, quella ciclamino della Classifica a Punti, quella azzurra del Gran Premio della Montagna, e quella bianca dei Giovani. Rigorosamente assente dalle maglie il “sole delle alpi”, tradizionale simbolo della Padania.

LE SQUADRE

Attualmente sono 18 le formazioni iscritte a questa neonata corsa: Lampre – ISD, Liquigas – Cannondale, Astana, Caja Rural, Androni – CIPI, Acqua & Sapone, Colnago – CSF, Farnese – Neri, De Rosa – Flaminia, Saur – Soiasun, UnitedHealthcare, Lanbouwkrediet, Miche – Guerciotti, Team Voralberg, D’Angelo & Antenucci – Nippo, Pomme Marseille, Nazionale Slovenia, Nazionale Polonia. Possibile la partecipazione anche della Nazionale Azzurra di Paolo Bettini. Ancora massimo riserbo sui partecipanti, ma non è un segreto che Ivan Basso abbia manifestato il suo desiderio di essere al via, possibile protagonista della corsa anche Damiano Cunego.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow