Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

L’Hotel Concorde di Arona ha ospitato la presentazione della Androni Giocattoli, formazione campione d’Italia in carica diretta da Gianni Savio e Marco Bellini. I corridori in organico sono 18 i capitani sono sicuramente Francesco Ginanni e Josè Serpa, ma non mancano i battitori liberi, che all’occorrenza si trasformano in gregari di lusso, come Emanuele Sella, Alessandro Bertolini, Roberto Ferrari (primo vincitore nel 2011) e una vecchia conoscenza del ciclismo italiano quale Josè Rujano. Come da tradizione, Gianni Savio non ha rinunciato al piacere della scommessa, puntando sul rilancio di Crescenzo D’Amore, velocista partenopeo da tre anni lontano dalle corse.

Presentata la Androni, una squadra giovane che sogna il Giro d’Italia

L’Hotel Concorde di Arona ha ospitato la presentazione della Androni Giocattoli, formazione campione d’Italia in carica diretta da Gianni Savio e Marco Bellini. I corridori in organico sono 18 i capitani sono sicuramente Francesco Ginanni e Josè Serpa, ma non mancano i battitori liberi, che all’occorrenza si trasformano in gregari di lusso, come Emanuele Sella, Alessandro Bertolini, Roberto Ferrari (primo vincitore nel 2011) e una vecchia conoscenza del ciclismo italiano quale Josè Rujano. Come da tradizione, Gianni Savio non ha rinunciato al piacere della scommessa, puntando sul rilancio di Crescenzo D’Amore, velocista partenopeo da tre anni lontano dalle corse.

La squadra, che è salita sul podio in tutte le corse alle quali ha partecipato fino ad ora (San Luis, Malesia, Giro Prov. Reggio C. e Donoratico) punta, com’è ovvio, tutto sul Giro d’Italia, ma il Team Manager Gianni Savio, da 27 anni nel ciclismo professionistico, ha voluto frenare gli entusiasmi:”Nonostante la nostra squadra sia stata allestita pensando al Giro d’Italia, siamo rispettosi delle gerarchie e attendiamo che sia la Rcs Sport ad invitarci. Siamo i vincitori del campionato italiano a squadre e, come da regolamento, avremmo diritto a partecipare al Giro d’Italia a tre condizioni: la prima è di essere affiliati in Italia, la seconda è di non essere stati coinvolti in episodi che danneggino l’immagine dell’organizzazione, e la terza è di non avere subito un importante indebolimento tecnico. Noi crediamo quindi di avere tutte le carte in regola, per essere invitati, ma non vogliamo scavalcare nessuno lasciando questo compito al dottor Zomegnan”.

Sicuramente una delle novità più importanti di questa nuova squadra è rappresentata dal fornitore di biciclette: la Bianchi, la mitica bicicletta di Coppi, di Gimondi e di Pantani fornirà la squadra di Savio e Bellini. Anche sulla nuova divisa di gara è ben presente il riferimento alla mitica casa di Treviglio, infatti, gli inserti “Celeste-Bianchi” griffano la divisa 2011 della Androni Giocattoli.

Lo staff tecnico è composto da tre Direttori Sportivi, Marco Bellini che è il responsabile, coadiuvato da Giovanni Ellena e Roberto Miodini. Oltre ai tre Direttori Sportivi, cureranno la preparazione della squadra quattro preparatori atletici coordinati dal professor Fabrizio Tacchino che seguirà da vicino tutta la squadra. “Quest’anno, per un regolamento interno, – spiega Gianni Savio – tutti i nostri corridori hanno l’obbligo di essere seguiti dallo staff della squadra”.

Il Direttore Sportivo Marco Bellini si è poi addentrato in un’analisi tecnica sulla squadra:”Quest’anno nonostante la partenza di Scarponi non ci siamo indeboliti, al contrario, abbiamo più soluzioni. Rujano è uno dei migliori talenti di sempre in salita, negli ultimi anni ha sprecato molto, ma siamo fiduciosi che possa tornare a fare bene con noi.”

L’obiettivo della Androni Giocattoli è quindi la corsa rosa, ma, come da tradizione, i Savio’s boys non mancheranno di dare battaglia onorando ogni gara come hanno sempre fatto. In bocca al lupo ai ragazzi della Androni, che ci fanno sempre, divertire affinchè non perdano mai questo spirito battagliero e, conoscendo il loro Manager, siamo sicuri che dal primo all’ultimo chilometro di corsa non si tireranno mai indietro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow