Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Se il Giro dell’Appennino non si è potuto correre nel mese di Aprile per la concomitanza con il derby di Genova e la conseguente impossibilità di garantire l’ordine pubblico per le due manifestazioni. Domenica potrebbe esserci la rivalsa del ciclismo, il Prefetto di Firenze ha infatti stabilito che Fiorentina – Palermo, partita che vale l’accesso in Champions League per i viola e la salvezza per i rosa nero, debba giocarsi alle 12.30 al fine di riuscire a gestire anche l’arrivo del Giro d’Italia.

Per il Giro, il Prefetto sposta Fiorentina – Palermo, ma le squadre non ci stanno:”Ricorreremo al TAR !”

Se il Giro dell’Appennino non si è potuto correre nel mese di Aprile per la concomitanza con il derby di Genova e la conseguente impossibilità di garantire l’ordine pubblico per le due manifestazioni. Domenica potrebbe esserci la rivalsa del ciclismo, il Prefetto di Firenze ha infatti stabilito che Fiorentina – Palermo, partita che vale l’accesso in Champions League per i viola e la salvezza per i rosa nero, debba giocarsi alle 12.30 al fine di riuscire a gestire anche l’arrivo del Giro d’Italia.

La decisione è stata presa con non poca rabbia dalle due società che chiedono la contemporaneità con le loro rivali, in modo da non essere svantaggiati, in particolare Fiorentina e Palermo chiedono che tutte le partite si giochino alla stessa ora, ora che deve decidere la Lega Calcio. Sia questo le 12.30, le 15 o le 20.45.

Ecco quindi che, per una volta, il ciclismo potrebbe interferire sul campionato di calcio, costringendo a posticipare tutte le partite in programma domenica.

Qualcuno, che probabilmente non conosce le dinamiche di una corsa ciclistica fatta di permessi e di carte bollate chiede che si anticipi l’arrivo del Giro d’Italia, che non necessita di concomitanze con altri eventi. Ovviamente non è possibile, anche se dal punto di vista televisivo sarebbe una gran bella novità.

L’Amministratore Delegato del Palermo, Giorgio Perinetti, annuncia battaglia legale:” Se non saranno accolte le nostre istanze ci faremo valere in ogni sede. Ci sono sentenze del TAR che annullano le ordinanze prefettizie, ci stiamo giocando decine di milioni di euro e non si possono accettare simili decisioni”.

Staremo a vedere se, almeno questa volta, il ciclismo avrà la meglio sul calcio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow