Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Con tre comunicazioni iniziali svolte rispettivamente da Silvano Antonelli, Angelo Francini e Lino Secchi, si è tenuto ieri il primo incontro di «Ciclismo 2013»,  presso il palazzo dello sport di Modena ed indetto per gettare le basi di un progetto di rinnovamento della FCI, che oltre ad intervenire sui temi dell’attualità, possa contribuire alla selezione dei programmi e delle persone che dovranno essere protagoniste per il futuro quadriennio 2013-2016.

Presenti una trentina di dirigenti sportivi, provenienti da Emilia-Romagna, Marche, Umbria, Veneto e Lombardia, che con i loro numerosi interventi (Onofri, Carlesso, Ruggeri, Dolcetto, Bevilaqua, Gandini, Soldà, Morselli, Montanari, Santoni, Piccinini, Levati) hanno contribuito in modo  rilevante  alla definizione di quelle che dovranno essere le linee su cui dovrà muoversi “Ciclismo 2013”, che al di là dei presenti ha comunque già ricevuto un centinaio di adesioni.

«Ciclismo 2013» si adopererà per costituire un movimento di opinione che ripristini  la dialettica, l’informazione ed il confronto all’interno di una FCI in cui sempre più evidente è il distacco tra gruppi dirigenti e società di base.

Partito a Modena il cammino di “Ciclismo 2013”

Con tre comunicazioni iniziali svolte rispettivamente da Silvano Antonelli, Angelo Francini e Lino Secchi, si è tenuto ieri il primo incontro di «Ciclismo 2013»,  presso il palazzo dello sport di Modena ed indetto per gettare le basi di un progetto di rinnovamento della FCI, che oltre ad intervenire sui temi dell’attualità, possa contribuire alla selezione dei programmi e delle persone che dovranno essere protagoniste per il futuro quadriennio 2013-2016.

Presenti una trentina di dirigenti sportivi, provenienti da Emilia-Romagna, Marche, Umbria, Veneto e Lombardia, che con i loro numerosi interventi (Onofri, Carlesso, Ruggeri, Dolcetto, Bevilaqua, Gandini, Soldà, Morselli, Montanari, Santoni, Piccinini, Levati) hanno contribuito in modo  rilevante  alla definizione di quelle che dovranno essere le linee su cui dovrà muoversi “Ciclismo 2013”, che al di là dei presenti ha comunque già ricevuto un centinaio di adesioni.

«Ciclismo 2013» si adopererà per costituire un movimento di opinione che ripristini  la dialettica, l’informazione ed il confronto all’interno di una FCI in cui sempre più evidente è il distacco tra gruppi dirigenti e società di base.

 

Gradualmente saranno costituiti gruppi di lavoro che si interesseranno di comunicazione, programmi sportivi,  governance, marketing, struttura federale, decentramento, modifica dei  criteri elettivi, lasciando solo ad un prossimo futuro  l’indicazione delle persone disponibili a ricoprire il  ruolo di  dirigenti per rappresentare una idea migliore di ciclismo, che dovranno comunque vantare qualità come: capacità, etica, competenza, rappresentatività, autorevolezza e assenza di conflitto d’interesse.

Nella secondo semestre  di quest’anno, «Ciclismo 2013” tornerà a riunirsi a livello nazionale quale momento di sintesi dei numerosi incontri che nel frattempo si saranno svolti a livello regionale o locale. Saranno questi appunto i momenti ed i luoghi dove tutti potranno  esprimere i propri intendimenti, dove  raccogliere i contributi, le disponibilità da parte degli attivisti, delle  figure tecniche e dei  dirigenti di base, con la probabile organizzazione anche di alcuni convegni tematici su questioni di assoluto interesse e priorità per il futuro del ciclismo pedalato.

L’occasione infine, è stata utile per confermare che contro gli esiti dell’assemblea di Bologna e le sentenze  dalla CAF, sarà presentato ricorso all’Alta Corte di Giustizia del Coni, nella convinzione che l’ esclusione di circa 80 delegati in rappresentanza dei direttori sportivi e degli atleti, abbia alterato la base assembleare e quindi anche il possibile esito delle votazioni e che i fatti accaduti durante i lavori assembleari  abbiano  rappresentato un elemento di disturbo  alla libera scelta dei delegati.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow