Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Si è presentato sabato scorso a Roma il Giro di Padania edizione numero due che dovrebbe partire dalle zone terremotate per poi svilupparsi a cavallo di Veneto, Lombardia e Piemonte.

Le tappe in calendario sono cinque, dal 3 al 7 di Settembre, ma nel comunicato è stato annunciato un cronoprologo nella serata del 2 non valido per la classifica generale, ma che assegnerà le maglie. Il regolamento non prevedrebbe questo tipo di azione e al momento non riusciamo a comprendere quale sia l’escamotage per riuscire comunque a concretizzare questa suggestiva idea.

Ancora top secret percorso, sponsor e partner tecnico. La presentazione ufficiale della corsa potrebbe avvenire, come l’anno scorso, entro la fine di Luglio anche se proprio riguardo al partner tecnico, alcune indiscrezioni danno come ormai quasi certa la separazione dalla Binda che curò l’edizione 2011, non a caso durante i sopralluoghi effettuati non era presente nessun delegato della società varesina, questa società non è mai stata citata nei comunicati stampa e da Varese dicono di non sapere nulla del Padania 2012.

Padania 2012: fuori la SC Binda dentro il gruppo di Sara Brambilla e Beppe Rivolta ?

Si è presentato sabato scorso a Roma il Giro di Padania edizione numero due che dovrebbe partire dalle zone terremotate per poi svilupparsi a cavallo di Veneto, Lombardia e Piemonte.

Le tappe in calendario sono cinque, dal 3 al 7 di Settembre, ma nel comunicato è stato annunciato un cronoprologo nella serata del 2 non valido per la classifica generale, ma che assegnerà le maglie. Il regolamento non prevedrebbe questo tipo di azione e al momento non riusciamo a comprendere quale sia l’escamotage per riuscire comunque a concretizzare questa suggestiva idea.

Ancora top secret percorso, sponsor e partner tecnico. La presentazione ufficiale della corsa potrebbe avvenire, come l’anno scorso, entro la fine di Luglio anche se proprio riguardo al partner tecnico, alcune indiscrezioni danno come ormai quasi certa la separazione dalla Binda che curò l’edizione 2011, non a caso durante i sopralluoghi effettuati non era presente nessun delegato della società varesina, questa società non è mai stata citata nei comunicati stampa e da Varese dicono di non sapere nulla del Padania 2012.

I rumors indicano nel gruppo Sara Brambilla-Rivolta i futuri partner tecnici, non si sa ancora se come VC Sovico o come Epinike, ma pare proprio che siano pronti per fare il salto dal settore femminile a quello professionistico.

Dopo alcuni abboccamenti con altri possibili partner, quale ad esempio Adriano Amici, la scelta sembra essere ricaduta proprio sul gruppo del Giro Donne in grado di produrre dignitose organizzazioni low cost, caratteristica di questi tempi sempre più ricercata.

Al momento si disconoscono i motivi del cambio di partner tecnico anche in virtù dei complimenti che Davico ha in più occasioni fatto alla società Binda per la proficua collaborazione e non sappiano neppure se alla base di questa decisione ci possano essere quei problemi economici tra i due soggetti più volte ammessi da Davico e confermati da Varese.

Una cosa è certa: il Padania chiunque lo organizzi fa discutere e leggendo su forum e siti web è facile ipotizzare che l’atteggiamento di una parte di pubblico non sia differente da quello tenuto l’anno scorso che ha trasformato una bella corsa in una corsa blindata. Proprio questo punto potrebbe rappresentare un problema poiché l’anno scorso solo la massiccia presenza di forze dell’ordine ed un bizzarra interpretazione del regolamento hanno consentito al Padania di arrivare senza particolari guai all’arrivo di Montecchio. Quest’anno che Davico non è più sottosegretario all’Interno, che Maroni non è più ministro dell’Interno, e che la Lega Nord è uno dei pochi partiti all’opposizione, ci sarà ancora tutta la Polizia presente nell’edizione 2011 ?

Per altri dettagli sul Padania 2012 non ci resta che attendere la presentazione ufficiale che ci auguriamo non sia a Roma come la conferenza di sabato scorso, perchè parlare del Padania a Roma e un po’ come parlare di corda in casa dell’impiccato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow