Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

“Noi non sapevamo niente di questa storia, ora attendiamo che il Presidente ci dia delle spiegazioni” così il Vice Presidente della Federazione, Gianni Sommariva, ha commentato le ultime vicende evidenziate da noi e da “Il Secolo” sull’acquisto da parte della “Ciclistica Servizi” della “Mondiali 2013”.

A Canegrate, in occasione di un dibattito sul futuro del ciclismo lombardo, a cui abbiamo assistito piacevolmente, Sommariva, stimolato dalla domanda di Roberto Beninato, ha chiarito i dubbi che tante persone negli ultimi giorni avevano evidenziato: il consiglio federale non sapeva nulla dell’acquisto della “Mondiali 2013”.

Sommariva ha poi puntato l’indice verso i colleghi di consiglio, in particolare sul tema delle modifiche normative che hanno coinvolto le categorie giovanili ha aggiunto:”Forcolin e Duci hanno voluto queste nuove regole che non riesco proprio a capire, in consiglio solo io, Buzzi e Riedmueller ci siamo dichiarati contrari, purtroppo, a parte Milani che non poteva andare contro al corregionale Forcolin – ha proseguito Sommariva – gli altri consiglieri seguono sempre ciecamente ciò che dice Di Rocco e così ci ritroviamo delle norme che non rispecchiano il volere delle società”.

Mondiali 2013, Sommariva:”Il Consiglio Ferderale non sapeva nulla, Di Rocco ci deve delle spiegazioni”

“Noi non sapevamo niente di questa storia, ora attendiamo che il Presidente ci dia delle spiegazioni” così il Vice Presidente della Federazione, Gianni Sommariva, ha commentato le ultime vicende evidenziate da noi e da “Il Secolo” sull’acquisto da parte della “Ciclistica Servizi” della “Mondiali 2013”.

A Canegrate, in occasione di un dibattito sul futuro del ciclismo lombardo, a cui abbiamo assistito piacevolmente, Sommariva, stimolato dalla domanda di Roberto Beninato, ha chiarito i dubbi che tante persone negli ultimi giorni avevano evidenziato: il consiglio federale non sapeva nulla dell’acquisto della “Mondiali 2013”.

Sommariva ha poi puntato l’indice verso i colleghi di consiglio, in particolare sul tema delle modifiche normative che hanno coinvolto le categorie giovanili ha aggiunto:”Forcolin e Duci hanno voluto queste nuove regole che non riesco proprio a capire, in consiglio solo io, Buzzi e Riedmueller ci siamo dichiarati contrari, purtroppo, a parte Milani che non poteva andare contro al corregionale Forcolin – ha proseguito Sommariva – gli altri consiglieri seguono sempre ciecamente ciò che dice Di Rocco e così ci ritroviamo delle norme che non rispecchiano il volere delle società”.

 

Sommariva ha poi smentito le voci indicavano come già nominato il commissario ad acta che dovrà modificare lo Statuto secondo i nuovi princìpi voluti dal Coni, le voci indicavano la nomina di Giulio Napolitano (figlio del Presidente della Repubblica):”La cosa non mi risulta assolutamente”.

Tornando ai Mondiali 2013, la conferma ufficiale giunta da Gianni Sommariva va ad aggiungersi a quelle ufficiose giunte da altri consiglieri: l’operazione svolta da Renato Di Rocco tramite la “Ciclistica Servizi” non è stata supportata da alcuna delibera di Consiglio Federale e pare addirittura che molti consiglieri abbiano appreso dell’acquisto direttamente dal nostro sito.

Insomma, ora dopo ora la situazione è decisamente intricata e sembra emergere sempre di più una gestione decisamente personalistica da parte di Di Rocco. Nuovi elementi potrebbero emergere nei prossimi giorni, quindi non ci resta che attendere.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow