Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Leggo gli articoli del Secolo IX e quello pubblicato su questo sito, sulla vicenda Mondiali 2013 nonché quello con le dichiarazione del Governatore della Liguria on. Burlando e, da ultimo quello a firma di Silvano Antonelli.

Leggo poi le due lettere che il Presidente Di Rocco ha inviato, e pubblicate su un altro sito, al direttore del Secolo XIX e all’on. Crimi.

Leggendo le due lettere di Di Rocco, credevo di assistere ad una puntata del programma TV, Almost True di Carlo Lucarelli, in cui alla fine il conduttore chiarisce che quando sostenuto nel reportage è tutto inventato e non è corrispondente alla realtà dei fatti: la differenza è che in questa lettera si afferma che è tutto vero.

Vorrei porre quesiti sul piano delle normative sportive, poiché non è questa la sede per fare altri tipi di analisi.

Mondiali 2013, Francini:”Credevo di assistere ad “Almost True”, ma purtroppo qui è tutto vero”

Leggo gli articoli del Secolo IX e quello pubblicato su questo sito, sulla vicenda Mondiali 2013 nonché quello con le dichiarazione del Governatore della Liguria on. Burlando e, da ultimo quello a firma di Silvano Antonelli.

Leggo poi le due lettere che il Presidente Di Rocco ha inviato, e pubblicate su un altro sito, al direttore del Secolo XIX e all’on. Crimi.

Leggendo le due lettere di Di Rocco, credevo di assistere ad una puntata del programma TV, Almost True di Carlo Lucarelli, in cui alla fine il conduttore chiarisce che quando sostenuto nel reportage è tutto inventato e non è corrispondente alla realtà dei fatti: la differenza è che in questa lettera si afferma che è tutto vero.

Vorrei porre quesiti sul piano delle normative sportive, poiché non è questa la sede per fare altri tipi di analisi.

Nella lettera inviata al direttore del Secolo XIX pare evidenziarsi che Di Rocco si ritenga il padre-padrone della Federazione: parla sempre in prima persona, senza mai una volta affermare che tale metodo operativo sia sostenuto da una decisione (delibera) del Consiglio federale. Consiglio federale che, per effetto della decisione della Ciclistica Servizi srl (composta per i due terzi da persone non facenti parte del Consiglio FCI dal quale invece la stessa dipende), si trova sua malgrado invischiato e responsabile di un’operazione di cui non conosce quasi nulla. Il Presidente per smorzare la polemica avrebbe dovuto scrivere al Direttore del Secolo XIX allegando, a sostegno delle proprie argomentazioni, la sola delibera del Consiglio federale.

In questo modo di ragionare e comportarsi è la fotocopia di Giancarlo Ceruti al quale in un Consiglio Federale una volta ebbi a dire che non doveva confondere il ruolo e le facoltà di Presidente federale con quelle di un ”segretario politico” di un partito.

Al posto della pubblicazione della lettera inviata all’on. Crimi,  sarebbe stato meglio vedere pubblicata quella inviata dall’on. Crimi a Di Rocco! Avrebbe assunto un ben diverso valore a favore delle argomentazioni portate a giustificazione da Di Rocco.

Di Rocco ha portato la Federazione, ad insaputa del Consiglio federale, ad essere la sola ed unica responsabile dell’organizzazione del Mondiale di Firenze del 2013, come egli stesso afferma nella lettera al direttore del SecoloXIX, senza chiedere al Consiglio federale la preventiva delibera: questa è la sola verità che esiste in quella lettera. Come sono fatti che esulano dal piano sportivo quelli inerenti i passaggi di proprietà delle s.r.l. Le altre argomentazioni sono solo disinformazioni.

Ed ora si intuiscono anche le motivazioni che si celavano dietro tutte le vicende poste in essere (prima, durante e dopo) in merito all’Assemblea di Bologna dello scorso dicembre. La conclusione cui portano tutti quei fatti si riscontra solo in un unico motivo finale: Di Rocco non può permettersi che dall’assemblea elettiva, che si terrà nel marzo 2013, esca eletto un altro Presidente federale. Il nuovo Presidente ed il nuovo Consiglio federale non lascerebbero certamente Di Rocco a gestire un avvenimento (Mondiali 2013) del cui risultato sul piano economico (oggi non prevedibile, come non potrà esserlo a marzo 2013 data dell’assemblea elettiva) che dovranno comunque farsi carico, nel quadriennio 2013/2016, quale eredità del modo attuale di operare pur non avendone alcuna responsabilità diretta.

Angelo Francini

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow