Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Manca ormai poco ai Mondiali di ciclismo che si correranno in Toscana, l’avvicinamento a questo appuntamento è stato decisamente turbolento. E’ il primo caso, infatti, in cui la srl che organizza un evento iridato appartiene ad una società di proprietà della Federazione Ciclistica Italiana. Non è nostra intenzione tornare sugli eventi ormai passati anche se di punti da chiarire ce ne sarebbe forse più di uno.

Mondiali: 120.000 € di contributo al Comitato di Zomegnan. Ancora scatole cinesi dietro a Firenze 2013 ?

Manca ormai poco ai Mondiali di ciclismo che si correranno in Toscana, l’avvicinamento a questo appuntamento è stato decisamente turbolento. E’ il primo caso, infatti, in cui la srl che organizza un evento iridato appartiene ad una società di proprietà della Federazione Ciclistica Italiana. Non è nostra intenzione tornare sugli eventi ormai passati anche se di punti da chiarire ce ne sarebbe forse più di uno.

 

Concentriamoci sul presente.  Oltre alla srl, di proprietà della FCI e presieduta da Di Rocco e concessionaria dall’UCI dell’organizzazione dell’evento, nello scorso mese di dicembre si è costituito, presso lo studio del notaio  Marco Marvaso, il “Comitato Organizzatore dei Campionati Mondiali di Ciclismo 2013” presieduto da Angelo Zomegnan e, secondo quando dichiarato dallo stesso, senza fine di lucro e  ispirato ai principi  dell’ordinamento sportivo  emanati dal C.O.N.I.  e dalla  Federazione Ciclistica Italiana.

Lo stesso Angelo Zomegnan, in qualità di presidente del Comitato Organizzatore, ha chiesto al comune di Montecatini Terme un contributo di 120.000 €, contributo prontamente erogato il giorno successivo alla richiesta.

Non spetta a noi dire se queste risorse siano state spese bene, anche se con i problemi che hanno tutti i Comuni, compreso Montecatini, forse una maggiore razionalizzazione non avrebbe guastato. Il punto però è un altro: tale contributo non è stato erogato alla srl, che a sua volta ha incaricato il Comitato Organizzatore di adempiere ad alcuni oneri organizzativi, ma direttamente al Comitato che sembrerebbe essere una associazione senza fini di lucro non affiliata però a CONI e FCI.

Due domande ci vengono spontanee: per quale motivo la struttura di Zomegnan (il Comitato Organizzatore) non è stata inglobata nella srl ? Chi controlla il bilancio di questo Comitato senza fini di lucro?

Supponiamo che la srl, presieduta da Di Rocco, abbia voluto affidare in gestione al Comitato alcuni servizi organizzativi. In questo caso il contributo sarebbe comunque dovuto andare alla srl (di proprietà della FCI e concessionaria dell’evento) che a sua volta avrebbe liquidato al Comitato (senza fini di lucro) quanto speso per sviluppare quei servizi.

In questo caso abbiamo un ente privato, che gode di tutti i benefici dell’essere senza fine di lucro, che riceve contributi per l’organizzazione non a lui affidata. Non sarà certamente questo il caso, ma proviamo  a pensare a cos’accadrebbe se i contributi andassero al Comitato e i costi fossero invece caricati sulla slr. Accadrebbe che gli eventuali debiti della srl ricadrebbero sul socio forte, la Federazione, e non ci sarebbe nessun tipo di controllo sui contributi erogati al Comitato senza fini di lucro.

Questi sono sicuramente cattivi pensieri che probabilmente non corrispondono al vero, ma certamente tutti questi intrecci di società, comitati, bilanci e contributi non aiutano certamente l’ottimismo.

Restiamo ovviamente a disposizione di chiunque volesse dire la sua a riguardo.

GUARDA LA RICHIESTA DI CONTRIBUTO

GUARDA LA DELIBERA DI GIUNTA CHE LO CONCEDE

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow