Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Torniamo oggi a parlare della maglia etica, iniziativa promossa dall’associazione veterani dello sport  tesa a dare una sorta di bollino di pulizia a chi la veste. Infatti, chi vince il traguardo volante sa per certo che verrà sottoposto al controllo antidoping. Praticamente chi indossa questa maglia etica sa per certo che sarà controllato.  Riguardo al Giro della Valle d’Aosta l’organizzazione ci fa sapere che la notizia da noi riportata, e cioè che i tanti sbandierati controlli non si erano effettuati, non è completamente corretta infatti negli ultimi due giorni, dopo l’arrivo al seguito del giro di Fabio Provera, addetto stampa dell’associazione, i controlli sono stati effettuati.

Maglia etica: al Valle d’Aosta controlli solo negli ultimi 2 giorni, ma senza autorizzazione UCI si rischia il patatrac

Torniamo oggi a parlare della maglia etica, iniziativa promossa dall’associazione veterani dello sport  tesa a dare una sorta di bollino di pulizia a chi la veste. Infatti, chi vince il traguardo volante sa per certo che verrà sottoposto al controllo antidoping. Praticamente chi indossa questa maglia etica sa per certo che sarà controllato.  Riguardo al Giro della Valle d’Aosta l’organizzazione ci fa sapere che la notizia da noi riportata, e cioè che i tanti sbandierati controlli non si erano effettuati, non è completamente corretta infatti negli ultimi due giorni, dopo l’arrivo al seguito del giro di Fabio Provera, addetto stampa dell’associazione, i controlli sono stati effettuati.

 La nostra attenzione va infatti proprio su questo punto. L’iniziativa non è riconosciuta formalmente dall’UCI, non è quindi chiaro a chi spetti il compito di pagare il controllo antidoping al leader della maglia etica. Ecco perché nei primi giorni questo controllo non è stato effettuato, il presidente di giuria è stato infatti categorico. Al suo arrivo Provera ha poi parlato con Tiziana Coccioni, ispettore antidoping designata, che ha deciso di procedere al controllo del leader della maglia etica.

Proprio su questo punto inizia ad esserci qualche problema. Il regolamento UCI infatti non contempla che l’ispettore al controllo possa scegliere arbitrariamente quale corridore controllare e soprattutto che questo possa essergli suggerito da persone esterne. Già, perché oltre a controllare, a spese dell’UCI, un corridore non si vanno a controllare altri atleti.

Per fare luce sulla vicenda abbiamo contattato un ispettore medico UCI:« In assenza di una comunicazione di UCI o FCI che ci incarica di provvedere al controllo della maglia etica, noi non possiamo assolutamente procedere ad alcun tipo di controllo. Credo che se l’associazione veterani si metterà in contatto con UCI e FCI e pagherà i controlli supplementari non ci saranno problemi da parte delle due istituzioni a mettere a disposizione il laboratorio e il personale per ufficializzare il controllo. I criteri che ci vengono dati sono molto rigidi – ha proseguito l’ispettore – la decisione sul metodo utilizzato per il sorteggio spetta all’ispettore però questo deve sempre essere casuale. Accade poi, ultimamente sempre più spesso, che ci vengano indicati direttamente i corridori da controllare. Se mi trovassi ad una gara dove è prevista la maglia etica – ha concluso – non controllerei, in assenza di comunicazione ufficiale UCI o FCI, chi mi viene indicato da loro perché credo che violerei sicuramente le norme sportive e forse sarei anche perseguibile penalmente»

Chiarissima dunque la posizione dell’Ispettore al controllo antidoping da noi interpellato che ribadisce quanto già espresso dal presidente di giuria del Valle d’Aosta. Consigliamo dunque all’associazione veterani dello sport per dare un seguito reale allo loro bella iniziativa di stringere accordi con le istituzioni sportive e soprattutto di mettere mano al portafoglio per risolvere ogni problema pagando loro direttamente i controlli in più, perché altrimenti rischia di essere una bella idea realizzata però nel modo sbagliato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow