Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

La Lega Ciclismo è nata ieri, ma forse qualcosa andrà rivisto. Nel Consiglio Direttivo della neonata Lega sono presenti i rappresentanti delle squadre, Stefano Feltrin, degli organizzatori, Mauro Vegni, dei corridori, Amedeo Colombo, e dei Direttori Sportivi, Alberto Volpi.

Come già detto nell’articolo di ieri, tutte le leghe professionistiche non vedono al loro interno rappresentati degli atleti e dei tecnici.

Non sono però solamente gli altri sport a non prevedere la presenza di queste componenti all’interno della Lega,  è addirittura lo Statuto della Federciclismo a stabilire questo. L’articolo 48, comma 4, indica come componenti della Lega esclusivamente le società sportive professionistiche e gli organizzatori di gare professionistiche.

Lo dice lo Statuto FCI: in Lega non ci possono essere corridori (Colombo) e DS (Volpi).

La Lega Ciclismo è nata ieri, ma forse qualcosa andrà rivisto. Nel Consiglio Direttivo della neonata Lega sono presenti i rappresentanti delle squadre, Stefano Feltrin, degli organizzatori, Mauro Vegni, dei corridori, Amedeo Colombo, e dei Direttori Sportivi, Alberto Volpi.

Come già detto nell’articolo di ieri, tutte le leghe professionistiche non vedono al loro interno rappresentati degli atleti e dei tecnici.

Non sono però solamente gli altri sport a non prevedere la presenza di queste componenti all’interno della Lega,  è addirittura lo Statuto della Federciclismo a stabilire questo. L’articolo 48, comma 4, indica come componenti della Lega esclusivamente le società sportive professionistiche e gli organizzatori di gare professionistiche.

Ecco il passaggio integrale: Articolo 48 – Costituzione e compiti.

4) La Lega è costituita:
a) dalle società sportive affiliate alla F.C.I. aventi sede legale nel territorio della Repubblica italiana o di un Paese facente parte dell’Unione Europea o considerate di nazionalità italiana ai sensi della vigente normativa internazionale, che si avvalgono delle prestazioni di corridori professionisti, definiti come tali dalla legge 23 marzo 1981, n. 91, e successive modifiche ed integrazioni;
b) dagli enti organizzatori affiliati alla F.C.I. che organizzano gare iscritte nel calendario professionistico internazionale e nazionale.

Come si può facilmente leggere nello Statuto, non fanno parte della Lega né i corridori né i Direttori Sportivi, è quindi più che logica la conseguenza che né gli uni né gli altri possono avere una propria componente all’interno del Consiglio Direttivo. Probabilmente, chi ha scritto lo Statuto della Lega non ha tenuto conto dei vincoli stabiliti dall’articolo 48.

Tecnici e Corridori hanno diritto ad uno scanno in Consiglio Federale, ma non nella Lega. E’ evidente a tutti che se la Lega fa la Lega non può avere al proprio tavolo i rappresentati di altre componenti con interessi opposti.

Staremo quindi a vedere se l’Assemblea Federale voterà la proposta di un affiliato di abolire proprio l’articolo 48, e con lui anche la Lega, oppure se la Federazione vorrà intervenire per fare si che i posti in Consiglio di Colombo e di Volpi siano assegnati rispettivamente ad un organizzatore e ad una società professionistica e sia così rispettato lo Statuto.

Peggio di così la Lega non poteva iniziare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow