Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Venerdì 2 dicembre si procederà finalmente all’elezione del Presidente del Consiglio Direttivo della Lega Professionisti del Ciclismo. Dopo un anno di reggenza Lavarda è infatti arrivato il tempo di procedere con l’elezione, anche se visto il numero di candidature si potrebbe tranquillamente parlare di nomine dal momento che il numero di candidati è uguale a quello dei posti disponibili. Il futuro presidente di Lega sarà un giovanotto, un volto nuovo: Vincenzo Scotti. Volto nuovo per il ciclismo è il suo vice: Enzo Ghigo, ex governatore del Piemonte, e attualmente senatore del PDL. Il consiglio sarà composto da Amedeo Colombo, Mauro Vegni, Stefano Feltrin e Alberto Volpi.

Scusateci, ma non comprendiamo. Cosa potranno dare a questo mondo Vincenzo Scotti, Enzo Ghigo e Amedeo Colombo che non hanno già dato o provato a dare ? Nulla. Quali idee nuove possono tirare fuori per provare a migliorare la condizione del nostro amato sport ?

Se la Lega Ciclismo deve essere un luogo per distribuire cariche e poltroncine, tutto va bene, se deve invece essere il motore dell’attività professionistica per mettere finalmente mano a quelle problematiche da troppo tempo irrisolte, crediamo che le scelte sarebbero dovute essere altre.

Lega CCP: largo ai giovani con Scotti, Ghigo e Colombo

Venerdì 2 dicembre si procederà finalmente all’elezione del Presidente del Consiglio Direttivo della Lega Professionisti del Ciclismo. Dopo un anno di reggenza Lavarda è infatti arrivato il tempo di procedere con l’elezione, anche se visto il numero di candidature si potrebbe tranquillamente parlare di nomine dal momento che il numero di candidati è uguale a quello dei posti disponibili. Il futuro presidente di Lega sarà un giovanotto, un volto nuovo: Vincenzo Scotti. Volto nuovo per il ciclismo è il suo vice: Enzo Ghigo, ex governatore del Piemonte, e attualmente senatore del PDL. Il consiglio sarà composto da Amedeo Colombo, Mauro Vegni, Stefano Feltrin e Alberto Volpi.

Scusateci, ma non comprendiamo. Cosa potranno dare a questo mondo Vincenzo Scotti, Enzo Ghigo e Amedeo Colombo che non hanno già dato o provato a dare ? Nulla. Quali idee nuove possono tirare fuori per provare a migliorare la condizione del nostro amato sport ?

Se la Lega Ciclismo deve essere un luogo per distribuire cariche e poltroncine, tutto va bene, se deve invece essere il motore dell’attività professionistica per mettere finalmente mano a quelle problematiche da troppo tempo irrisolte, crediamo che le scelte sarebbero dovute essere altre.

Senza nulla togliere agli altri, a nostro avviso, l’unico in gradi di questi sei in grado di fare cambiare passo al ciclismo sia l’avvocato Stefano Feltrin, giovane, preparato, prestato al mondo del ciclismo da quel mondo “reale” che tanto ha da insegnarci. Amedeo Colombo presidente ACCPI, fino ad oggi non ha fatto nulla di particolare per difendere i diritti dei corridori, infatti, continuano ad essere tartassati dall’antidoping con azioni oltre il confine della privacy e continuano ad esserci (troppi) corridori che pagano per correre. Mauro Vegni è preparato dal punto di vista tecnico, ma rappresenta un organizzatore troppo già più forte tutti gli altri. Alberto Volpi è un buon Direttore Sportivo, ma quale può essere il suo contributo nel direttivo della neonata Lega ?

Ci si lamenta che in Italia non viene valorizzato il merito, ma non appena si ha l’occasione si tende sempre a favorire i soliti noti senza dare spazio a chi può avere nuove idee, magari utili alla collettività.

Lo ammettiamo, per un attimo abbiamo sperato che questi sei ruoli potessero andare a dei manager (quale è Beretta presidente della Lega Calcio), esterni al ciclismo, in grado di farci cambiare finalmente marcia. Invece ci ritroviamo i soliti volti che potranno così mettersi una nuova medaglia sul petto. Peccato però che in questo ciclismo di medaglie ce ne siano troppe, e che ci sia invece un gran bisogno di idee e di voglia di lavorare per realizzarle.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow