Cerca

Giro della Valle d'Aosta - 4^ Tappa - Immagini e servizio di Angelo Gaudenzi Giro della Valle d'Aosta - 3^ Tappa - Immagini e servizio di Angelo Gaudenzi Giro della Valle d'Aosta - 2^ Tappa - Immagini e servizio di Angelo Gaudenzi Giro della Valle d'Aosta - 1^ Tappa - Immagini e servizio di Angelo Gaudenzi Giro della Valle d'Aosta - Prologo - Immagini e servizio di Angelo Gaudenzi

Sono Elia Viviani e Jacopo Guarnieri i trionfatori della quattordicesima Sei Giorni delle Rose. Un epilogo maturato lungo tutto l'arco della manifestazione, che ha visto la coppia italiana targata Pulinet indossare la maglia bianca Siderpighi la prima sera e non toglierla più fino ai titoli di coda. Niente da fare, dunque, per il tedesco Leif Lampater e lo svizzero Franco Marvulli (Rossetti Market), con quest'ultimo che deve ancora rimandare l'agognata quinta vittoria nella kermesse fiorenzuolana. Il podio è completato dai cechi Jiri Hochmann e  Martin Blaha (Acef), ma meritano una citazione di merito anche i danesi Jen-Erik Madsen e Mark Hester (Indacoo), finiti pure loro a pieni giri, e gli americani Bobby Lea e Jacky Simes (Gas Sales). La giornata inizia con la Corsa a punti a coppie, che incide subito sulla classifica generale, perché i vincitori, Hester e Madsen (Indacoo), proprio grazie a questa affermazione superano i 100 punti e guadagnano così la tornata d'abbuono che consente loro di agganciare a pieni giri le coppie Lea-Simes, Marvulli-Lampater e Viviani-Guarnieri. Seguono lo Scratch numeri neri, che incamera il ceco Jan Dostal (Il Container), e l'Eliminazione numeri rossi, appannaggio del belga Steve Schets (Ferri).

Leggi tutto: Jacopo Guarnieri ed Elia Viviani vincono la 14^ Sei Giorni delle Rose

Il ventiseienne portacolori della Saxo Bank, vincitore dell’edizione 2010 in coppia con il connazionale Alex Rasmussen, ha disputato l’ultimo Giro d’Italia al fianco del compagno di squadra Alberto Contador trionfatore della corsa rosa. In carriera il corridore danese ha conquistato il titolo mondiale nella Madison nel 2009 e l’argento alle Olimpiadi di Pechino nell’inseguimento a squadre.

Non vuole saperne di cambiare padrone la maglia bianca Siderpighi di leader della quattordicesima Sei Giorni delle Rose. Infatti, superato abbondantemente il giro di boa, Jacopo Guarnieri e Elia Viviani (Pulinet) rimangono sempre in testa alla classifica, anche se la competizione in corso di svolgimento al velodromo «Attilio Pavesi» è ancora lontana dal dare i suoi verdetti definitivi.

La serata prende avvio con il recupero delle gare rinviate per il giorno precedente per il  maltempo. Si parte con la Corsa a punti a coppie, vinta da Lampater-Marvulli (Rossetti Market), seguita dallo Scratch numeri rossi, che vede primeggiare Sebastian Donadio (La Rocca). Si chiude con l'Eliminazione numeri neri, nella quale Steve Schets (Ferri) supera nell'ultima volata l'olimpionico Walter Perez (La Rocca). La terza tappa si conclude confermando così in testa alla classifica Guarnieri e Viviani (Pulinet), che, grazie al giro d'abbuono conquistato con il raggiungimento dei 100 punti in classifica, riagganciano le uniche tre coppie a piene tornate.

Leggi tutto: Sei Giorni delle Rose: Sempre al comando la coppia Guarnieri-Viviani

Saranno ancora il piacentino Jacopo Guarnieri e il veronese Elia Viviani a indossare il simbolo del comando domani sera, quando si deciderà l'esito della quattordicesima Sei Giorni delle Rose. I due italiani, al comando già dalla giornata inaugurale, non possono non essere considerati i grandi favoriti per il successo finale.

L'odierna penultima tappa inizia con la classifica rivoluzionata dall'Amaricana di 100 chilometri della nottata precedente, vinta da Hochmann-Blaha (Acef) davanti ad altre quattro coppie a pieni giri: Lampater-Marvulli, Lea-Simes, Madsen-Hester e i leader Guarnieri-Viviani. Proprio grazie a questo risultato, i titolari della maglia bianca Siderpighi si presentano al via  della quinta giornata nell'invidiabile condizione di unica formazione a pieni giri. Alle spalle degli italiani ci sono ben otto coppie staccate di una sola tornata.

Come da tradizione, la prima gara della serata è la Corsa a Punti a coppie, vinta nettamente da Marvulli-Lampater (Rossetti Market), che, superando i 100 punti in classifica generale, guadagnano anche la tornata d'abbuono e tornano a pieni giri a ridosso di Guarnieri e Viviani.

Leggi tutto: Jacopo Guarnieri ed Elia Viviani sempre più padroni della "Sei Giorni delle Rose"

E' stata la pioggia l'indiscussa dominatrice della terza serata della Sei Giorni delle Rose. Un violentissimo acquazzone, iniziato poco dopo le 20, ha di fatto chiuso sul nascere una serata che già si preannunciava pirotecnica. Comunque, al momento, i nuovi leader, sebbene virtuali, della manifestazione sono Sebastian Donadio e Walter Perez (La Rocca), in virtù di una di una classifica completamente  ridisegnata dall'America della notte precedente, valida per la terza giornata. La gara, vinta proprio tandem targato La Rocca, ha visto tre coppie avvantaggiarsi di un giro su tutte le altre: oltre a Donadio-Perez, protagonisti della riuscita «caccia» sono stati Kadlec-Kankovski (Macro) e De Poorteere-Schets (Ferri).
La terza tappa, «saltata» completamente oggi, verrà comunque recuperata domani, anticipando alle 19 il via della riunione e spostando l'Americana di 100 chilometri dalle 20.30 alla chiusura della serata, attorno alle 22.30 (la prova sarà comunque valida per la tappa successiva).

Leggi tutto: La Sei Giorni delle Rose si arrende solo al maltempo