Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

E' Damiano Cunego a conquistare la tappa più lunga, la seconda delle cinque in programma, del Giro di Sardegna 2011, che si è sviluppata lungo gli oltre 197 chilometri con partenza da Porto Rotondo e conclusione a Nuoro al culmine della salita di Monte Ortobene.

Il portacolori della Lampre – Isd, vincitore in carriera di un Giro d'Italia e di tre edizioni del Giro di Lombardia, si è aggiudicato la tappa regolando un drappello di undici unità che si era avvantaggiato proprio lungo la salita finale.

Cunego ora guida ora la classifica generale del Giro di Sardegna con 2” su Peter Sagan e 4” su Josè Serpa Perez.

L'avvio della frazione odierna è stato caratterizzato da un forte vento e dopo soli 8 chilometri di gara al comando si è formato un drappello di cinque unità: Mikhail Ignatiev (Team Katusha), David Boily (Team Spidertech), Alessandro De Marchi (Androni Giocattoli), Elia Favilli (Farnese Vini – Neri Sottoli) e Alessandro Malaguti (Ora Hotels – Carrera).

In Sardegna trionfo di Damiano Cunego: tappa e maglia

E’ Damiano Cunego a conquistare la tappa più lunga, la seconda delle cinque in programma, del Giro di Sardegna 2011, che si è sviluppata lungo gli oltre 197 chilometri con partenza da Porto Rotondo e conclusione a Nuoro al culmine della salita di Monte Ortobene.

Il portacolori della Lampre – Isd, vincitore in carriera di un Giro d’Italia e di tre edizioni del Giro di Lombardia, si è aggiudicato la tappa regolando un drappello di undici unità che si era avvantaggiato proprio lungo la salita finale.

Cunego ora guida ora la classifica generale del Giro di Sardegna con 2” su Peter Sagan e 4” su Josè Serpa Perez.

L’avvio della frazione odierna è stato caratterizzato da un forte vento e dopo soli 8 chilometri di gara al comando si è formato un drappello di cinque unità: Mikhail Ignatiev (Team Katusha), David Boily (Team Spidertech), Alessandro De Marchi (Androni Giocattoli), Elia Favilli (Farnese Vini – Neri Sottoli) e Alessandro Malaguti (Ora Hotels – Carrera).

I fuggitivi hanno trovato immediatamente l’accordo e in breve hanno raggiunto un vantaggio massimo di 7 minuti sul gruppo al chilometro 83 di gara in località Oschiri.

Il primo ad alzare bandiera bianca è stato Boily (chilometro 160), mentre gli altri quattro fuggitivi hanno proseguito fino all’ingresso di Nuoro (chilometro 184) dove è rimasto solo al comando Alessandro De Marchi.

Esaurita l’azione del portacolori della Androni Giocattoli, a 4 chilometri dall’arrivo, nel tratto in salita verso il traguardo sono stati gli uomini della Liquigas – Cannondale a scandire il ritmo e a creare la selezione nel drappello di testa. Nelle ultime fasi di gara al comando si è formato un drappello di undici unità che in breve ha guadagnato un leggero margine di vantaggio sul resto degli inseguitori e sul traguardo Damiano Cunego si è imposto nettamente su Josè Serpa ed Emanuele Sella, entrambi dell’Androni Giocattoli.

Domani (giovedì 24 febbraio) si correrà al terza tappa con partenza da Orani e conclusione a Lanusei dopo 173 chilometri.

Nelle fasi iniziali i corridori toccheranno i centri di Gavoi e Mamoiada per raggiungere Oliena dove la strada inizierà a salire verso Dorgali. Qui inizierà l’impegnativa ascesa vero i 1017 metri di altitudine di Passo Genna Silana. Successivamente da Baunei e Tortolì i corridori raggiungeranno Bari Sardo e il traguardo di Lanusei.

Rai Sport 2 trasmetterà domani un’ampia sintesi della tappa a partire dalle ore 19,00 con replica alle ore 22,30.

Ordine d’arrivo : 1) Damiano Cunego (Lampre Isd) km 197,5 in 5h21’26”, media 36,866 km7h; 2) José Serpa Perez (Androni Giocattoli); 3) Emanuele Sella (Androni Giocattoli) a 2″; 4) Peter Sagan (Liquigas Cannondale); 5) Ben Hermans (Team Radioshak); 6) Eros Capecchi (Liquigas Cannondale); 7) Michele Scarponi (Lampre Isd) a 8″; 8) Robert Kiserlovski (Astana); 9) Pavel Brutt (Katusha Team); 10) Simone Stortoni (Colnago Csf Inox) a 14″ .

Classifica generale : 1) Damiano Cunego (Lampre Isd); 2) Peter Sagan (Liquigas Cannondale) a 2″; 3) José Serpa Perez (Androni Giocattoli) a 4″; 4) Emanuele Sella (Androni Giocattoli) a 8″; 5) Eros Capecchi (Liquigas Cannondale) a 12″; 6) Ben Hermans (Team Radioshak) a 12″; 7) Michele Scarponi (Lampre Isd) a 18″; 8) Pavel Brutt (Katusha Team) a 18″; 9) Robert Kiserlovski (Astana) a 23″; 10) Mauro Santambrogio (BMC Racing) a 28″

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow