Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Brutta notizia per i Mondiali di Toscana, o meglio, sarebbe il caso di dire brutta notizia per i toscani.  Il governo, alla richiesta degli organizzatori di un contributo di 20 milioni di euro, ha risposto picche affermando che tale cifra andrà, giustamente, alle popolazioni dell’Emilia colpite dal terremoto.  In realtà, questa notizia girava già da parecchio tempo e, con tutta probabilità, anche se non ci fosse stato il sisma  emiliano, difficilmente questi soldi sarebbero arrivati, poiché in un periodo di crisi, ci sembrerebbe veramente fuori luogo andare a spendere 20 milioni di euro di soldi pubblici per il Mondiale di ciclismo.

Da indiscrezioni pare però  che la Regione Toscana voglia farsi carico di questi contributi, regione che però non naviga nell’oro, recentemente ha infatti dovuto ripianare il deficit sanitario pari a 80 milioni di euro e quindi il futuro dei Mondiali è incerto.

Il Governo non darà il contributo di 20 milioni, quale futuro per i Mondiali ?

Brutta notizia per i Mondiali di Toscana, o meglio, sarebbe il caso di dire brutta notizia per i toscani.  Il governo, alla richiesta degli organizzatori di un contributo di 20 milioni di euro, ha risposto picche affermando che tale cifra andrà, giustamente, alle popolazioni dell’Emilia colpite dal terremoto.  In realtà, questa notizia girava già da parecchio tempo e, con tutta probabilità, anche se non ci fosse stato il sisma  emiliano, difficilmente questi soldi sarebbero arrivati, poiché in un periodo di crisi, ci sembrerebbe veramente fuori luogo andare a spendere 20 milioni di euro di soldi pubblici per il Mondiale di ciclismo.

Da indiscrezioni pare però  che la Regione Toscana voglia farsi carico di questi contributi, regione che però non naviga nell’oro, recentemente ha infatti dovuto ripianare il deficit sanitario pari a 80 milioni di euro e quindi il futuro dei Mondiali è incerto. Sicuramente, l’appuntamento iridato si disputerà regolarmente, ma probabilmente con un budget molto più ridotto rispetto a quanto preventivato alla vigilia.

Questa carenza di fondi potrebbe imporre alla Federazione di vederci sempre più chiaro, poiché ricordiamo che la Mondiali Toscana 2013 srl, società che gestirà l’evento iridato, è di proprietà della Ciclistica Servizi srl che a sua volta è di proprietà della Federazione Ciclistica Italiana.

Sarebbe quindi più che mai interessante rendere pubblici, almeno ai Consiglieri Federali, il bilancio di previsione della Mondiali Ciclismo Toscana, anche se, dal punto di vista legale, il controllo su questa società spetta solamente alla Ciclistica Servizi, il cui consiglio di amministrazione non è però composto da Consiglieri Federali, ma solo da Franco Vollaro (funzionario FCI), Maria Cristina Gabriotti (Segretaria FCI) e Renato Di Rocco (presidente FCI  e Amministratore Unico della “Mondiali”).

Insomma, i timori per tutta questa vicenda aumentano sempre di più insieme ai dubbi che da troppo tempo attanagliano appassionati e dirigenti sportivi e che non sembrano però trovare le doverose rassicurazioni.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow