Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Informiamo che il Consiglio Federale della Federazione Ciclistica Italiana, nella riunione del 25 febbraio,  relativamente all’art. 2 delle Norme per lo svolgimento dell'attività delle Staffette Motociclistiche, ha stabilito che:

Per lo Svolgimento dell'attività di Moto staffetta nelle gare ciclistiche della Federazione Ciclistica Italiana, sono previsti differenti livelli di abilitazione:
a) Moto staffetta tesserata FCI abilitata a svolgere tutte le funzioni o incarichi in corsa, tranne la funzione di Scorta Tecnica;
b) Moto staffetta tesserata FCI con abilitazione Ministeriale può svolgere o solo funzioni di Scorta Tecnica o mansioni come al punto a).

Il Co.Mo.St. lancia l’allarme: la sicurezza delle corse sarà sempre più precaria

Informiamo che il Consiglio Federale della Federazione Ciclistica Italiana, nella riunione del 25 febbraio,  relativamente all’art. 2 delle Norme per lo svolgimento dell’attività delle Staffette Motociclistiche, ha stabilito che:

Per lo Svolgimento dell’attività di Moto staffetta nelle gare ciclistiche della Federazione Ciclistica Italiana, sono previsti differenti livelli di abilitazione:
a) Moto staffetta tesserata FCI abilitata a svolgere tutte le funzioni o incarichi in corsa, tranne la funzione di Scorta Tecnica;
b) Moto staffetta tesserata FCI con abilitazione Ministeriale può svolgere o solo funzioni di Scorta Tecnica o mansioni come al punto a).
Le Moto staffette che non hanno i requisiti indicati ai punti a) e b) possono essere ammesse in gara dal Direttore di Corsa, per incarichi o servizi che riterrà più opportuni.
Inoltre, ha determinato la modifica dell’art. 14 – Limite Tesseramento – definendo la seguente norma: “Il Moto staffettista richiedente non deve aver compiuto al momento del tesseramento i 67 anni. L’attività termina alla fine della stagione agonistica in corso, indipendentemente se si ha compiuti l’età prevista a fine anno o mezzo anno.”

A parere del CO.MO.ST si tratta di una scelta molto deludente, seppure mitigata dalla scelta di elevare a 67 anni l’età massima del tesseramento.

E’ stata evitata la scempiaggine di introdurre criteri diversi a seconda della categoria dei concorrenti, l’avere però  stabilito la possibilità che il direttore di corsa possa ammettere in gara anche motociclisti privi di qualsiasi abilitazione, significa avere approvato una incredibile contraddizione ad unico beneficio  di quanti non sono interessati alla crescita dei livelli di sicurezza.

L’anno scorso la FCI aveva introdotto l’obbligo dell’utilizzo del solo personale tesserato, e quest’anno si rimangia tutto prevedendo addirittura che una gara possa svolgersi senza nemmeno una moto staffetta abilitata.

Se questo significa pensare al futuro, dando  ai genitori la sensazione che si sta lavorando per la sicurezza dei loro figli, noi siamo allibiti.

Auguriamoci almeno che i direttori di corsa mantengano un atteggiamento responsabile  continuando a far uso di personale abilitato ovunque sia possibile e che, alcuni di loro, si accorgano che sarebbe bene farlo anche nel centro-sud.

CO.MO.ST.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow