Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

A seguito delle dichiarazioni rilasciate da Andrea Guardini dopo l'ultima tappa del Brixia Tour (21.07) apparse su alcune testate giornalistiche cartacee e on-line, il corridore, per tramite dell'ufficio stampa della propria squadra, specifica quanto segue: "Dopo l'arrivo della corsa, forse con toni accesi derivanti dall'emozione post - corsa, ho dichiarato che il finale della corsa è stato "falsato" da un cartello, quello dei tre chilometri, posto ad una distanza sbagliata dall'arrivo. Errore che ha fatto lavorare i treni delle squadre in maniera diversa rispetto al solito. Ma ci tengo a specificare che, per prima cosa, il mio mancato risultato non è derivato da tale errore, né da altri eventuali o presunti annunciati da alcuni giornalisti, ma semplicemente dal fatto che sono rimasto dietro alla caduta dell'ultimo chilometro, che mi ha impedito di disputare bene il mio sprint finale. Inoltre, e ci tengo a sottolinearlo, non ho mai detto, nè potrei affermarlo oggi a meno di dire il falso, che il tracciato della corsa è stato modificato rispetto a quello in programma, in quanto le strade descritte sono state quelle poi realmente percorse. Mi spiace dunque che gli organizzatori abbiano ricevuto eccessive critiche a cavallo di una mia dichiarazione che, ribadisco, andava a segnalare solamente l'errore commesso con il cartello dei tre chilometri".

Guardini:”Al Brixia nessun cambio di percorso, solo un errore di segnalazione”

A seguito delle dichiarazioni rilasciate da Andrea Guardini dopo l’ultima tappa del Brixia Tour (21.07) apparse su alcune testate giornalistiche cartacee e on-line, il corridore, per tramite dell’ufficio stampa della propria squadra, specifica quanto segue: “Dopo l’arrivo della corsa, forse con toni accesi derivanti dall’emozione post – corsa, ho dichiarato che il finale della corsa è stato “falsato” da un cartello, quello dei tre chilometri, posto ad una distanza sbagliata dall’arrivo. Errore che ha fatto lavorare i treni delle squadre in maniera diversa rispetto al solito. Ma ci tengo a specificare che, per prima cosa, il mio mancato risultato non è derivato da tale errore, né da altri eventuali o presunti annunciati da alcuni giornalisti, ma semplicemente dal fatto che sono rimasto dietro alla caduta dell’ultimo chilometro, che mi ha impedito di disputare bene il mio sprint finale. Inoltre, e ci tengo a sottolinearlo, non ho mai detto, nè potrei affermarlo oggi a meno di dire il falso, che il tracciato della corsa è stato modificato rispetto a quello in programma, in quanto le strade descritte sono state quelle poi realmente percorse. Mi spiace dunque che gli organizzatori abbiano ricevuto eccessive critiche a cavallo di una mia dichiarazione che, ribadisco, andava a segnalare solamente l’errore commesso con il cartello dei tre chilometri”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow