Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Il ciclismo è sempre più in difficoltà e sta subendo attacchi da tutte le parti incapace di difendersi e di risultare appetibile al grande pubblico. Ciò che è accaduto ieri a Valdengo nella prima prova di Coppa Piemonte di Ciclocross non può fare altro che contribuire in questo allontanamento.

Giuria incapace di produrre l’ordine d’arrivo, ecco chi e come rovina il ciclismo

Il ciclismo è sempre più in difficoltà e sta subendo attacchi da tutte le parti incapace di difendersi e di risultare appetibile al grande pubblico. Ciò che è accaduto ieri a Valdengo nella prima prova di Coppa Piemonte di Ciclocross non può fare altro che contribuire in questo allontanamento.

Già, perché crediamo che non sia possibile nel mondo di oggi in cui siamo tutti abituati ad avere le informazioni che cerchiamo in un lasso di tempo estremamente breve, che un collegio di giuria non riesca a stilare la classifica di gara.

 

A comunicare la difficoltà è stato un delusissimo Mauro Milanetti, responsabile del ciclocross piemontese, che alle 23 di ieri ha inviato agli organi di stampa una comunicazione in cui scriveva che:” con grande rammarico e vergogna, il collegio di Giuria della gara odierna non è riuscita a stilare le classifiche (se non completamente errate). In questo momento (ore 22,53) sono a ricostruire il tutto per dare forma ad una esatta classifica di gara. Ripeto con rammarico e vergogna chiedo scusa anche a nome del C.R. Piemonte Settore Ciclocross per una situazione veramente imbarazzante. Sarà mia premura al più presto completare quanto scritto sopra.”

Immaginiamo una partita di calcio in cui al novantesimo minuto non si sa il punteggio e per la quale occorre attendere ore e ore prima di sapere (forse) chi si è aggiudicato la partita.

Pensare che nel ciclocross è estremamente semplice individuare le classifiche, infatti, giudice d’arrivo e segretario devono rilevare i passaggi (che serviranno poi al computo dei giri) e l’ordine di passaggio sulla linea d’arrivo all’ultimo giro. E’ palese che per la classifica il primo criterio debba essere il numero di giri percorsi ed in seconda battuta l’ordine di passaggio all’arrivo.

In questo modo è impossibile sbagliare e nell’arco di qualche minuto dopo l’arrivo dell’ultimo si può emanare l’ordine d’arrivo completo. Non sappiamo quale metodo abbiano utilizzato i commissari impegnati in questa gara, appare però evidente che sia un metodo completamente inefficace e assolutamente da rivedere.

E così, il successo di una bella giornata di gara con 125 agonisti e 81 giovanissimi al via è stato annullato da questa grave mancanza. Per PierCarlo Baima e il suo gruppo ci sarà molto da lavorare quindi per lavare una figuraccia che non crediamo abbia eguali.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow