Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

E’ ufficiale, o almeno così dicono: il ciclismo ha sconfitto il doping. Nonostante la stragrande maggioranza degli appassionati abbia una diversa convinzione, ci hanno pensato Andrea Capelli, ex corridore professionista, e Matteo Provini, Tecnico Juniores Emilia Romagna, a tranquillizzarci dandoci questa stupenda notizia. Per farlo hanno scelto i microfoni di “Striscia la Notizia”, tg satirico di Canale 5 spesso contestato dagli appassionati di ciclismo.

Capelli, che ha corso come professionista senza ottenere alcun risultato in Miche e Voralberg, ha descritto il sistema di reperibilità ADAMS, e del passaporto biologico, indicando che questi metodi hanno ridotto dall’80% al 10 % i ciclisti che ricorrono al doping.

Garantiscono Capelli e Provini: nel ciclismo il doping non esiste più

E’ ufficiale, o almeno così dicono: il ciclismo ha sconfitto il doping. Nonostante la stragrande maggioranza degli appassionati abbia una diversa convinzione, ci hanno pensato Andrea Capelli, ex corridore professionista, e Matteo Provini, Tecnico Juniores Emilia Romagna, a tranquillizzarci dandoci questa stupenda notizia. Per farlo hanno scelto i microfoni di “Striscia la Notizia”, tg satirico di Canale 5 spesso contestato dagli appassionati di ciclismo.

Capelli, che ha corso come professionista senza ottenere alcun risultato in Miche e Voralberg, ha descritto il sistema di reperibilità ADAMS, e del passaporto biologico, indicando che questi metodi hanno ridotto dall’80% al 10 % i ciclisti che ricorrono al doping.

Ci piacerebbe potergli dare ragione, ma purtroppo Capelli non ha ragione. Nonostante la reperibilità e il passaporto biologico, sono stati numerosi i corridori che non sono stati trovati positivi, ma non per merito di queste due cose, ma per merito delle inchieste dalla magistratura o del CONI. Bernucci, ad esempio, è stato squalificato senza risultare positivo, così come Valverde, così come Priamo. Anche Riccardo Riccò non è stato scoperto né dall’Adams né dal passaporto biologico, nonostante fosse sottoposto a questi controlli. Se questi corridori hanno superato indenni i controlli ed il passaporto biologico, ma sono stati squalificati per doping, come si fanno a considerare infallibili questi sistemi ?

Anche parlando di numeri, Capelli ha detto una sciocchezza: ammesso che qualche anno fa l’80 % dei corridori facesse uso di doping, su che base può affermare che oggi solo 10 % fa uso di doping, dal momento che il numero di corridori trovati positivi è aumentato ? Vuoi vedere che quelli che hanno smesso di doparsi solo quelli che non vengono scoperti ?

Come non condividevamo le parole di Torri quando aveva affermato che “tutti i ciclisti sono dopati”, così non possiamo credere alle parole di Capelli quando sostiene che il doping nel cilcismo è calato dell’88% senza che il numero dei positivi sia sceso.

Non è stato da meno neppure Matteo Provini che ha detto, senza titubanze, che il doping nel ciclismo giovanile non esiste.   Beato lui che ha questa certezza. Capelli, per dimostrare che nel ciclismo il doping non esiste, ha citato l’elevato numero di controlli, mentre nel ciclismo giovanile, dove Provini dice che non c’è più doping, di controlli non ne vengono praticamente mai fatti. E’ valida la tesi di Capelli, quella di Provini o nessuna delle due ?

Ringraziamo Capelli e Provini per averci detto che finalmente il doping non è più un problema del ciclismo, anche se, le notizie che quotidianamente ci giungono dicono l’esatto contrario.

Speriamo che Capelli e Provini non siano solo due sconosciuti in cerca di visibilità, ma due profeti. Se avessero ragione loro non potremmo che essere felici, anche se noi, a differenza loro, la mano sul fuoco non la mettiamo per nessuno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow