Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

E’ ormai quasi ufficiale: il Brixia Tour edizione 2011 non si correrà. La voce proviene direttamente dai corridori Federali e pare proprio che la corsa di patron Giuseppe Bresciani non possa essere disputata per problemi di varia natura che costringono così la Federazione a non dare il via libera.

Il difficile momento economico è sicuramente una concausa di questa cancellazione, tuttavia non è una novità che il Brixia Tour in questi anni non abbia mai saputo andare a migliorare quelle criticità evidenziate da più parti.

Secondo indiscrezioni pare che quanto richiesto ai comuni per ospitare un arrivo o una partenza non sia neanche confrontabile con quanto richiesto da altre gare a tappe, se così fosse non comprenderemmo per quale motivo il Brixia Tour abbia aumentato i giorni di gara, andando così ad aumentare i costi senza avere un netto incremento delle entrate attraverso le sedi di tappa.

E’ quasi ufficiale: non si correrà il Brixia Tour 2011

E’ ormai quasi ufficiale: il Brixia Tour edizione 2011 non si correrà. La voce proviene direttamente dai corridori Federali e pare proprio che la corsa di patron Giuseppe Bresciani non possa essere disputata per problemi di varia natura che costringono così la Federazione a non dare il via libera.

Il difficile momento economico è sicuramente una concausa di questa cancellazione, tuttavia non è una novità che il Brixia Tour in questi anni non abbia mai saputo andare a migliorare quelle criticità evidenziate da più parti.

Secondo indiscrezioni pare che quanto richiesto ai comuni per ospitare un arrivo o una partenza non sia neanche confrontabile con quanto richiesto da altre gare a tappe, se così fosse non comprenderemmo per quale motivo il Brixia Tour abbia aumentato i giorni di gara, andando così ad aumentare i costi senza avere un netto incremento delle entrate attraverso le sedi di tappa.

Nessuno impone al Brixia Team di fare una gara a tappe di cinque giorni, sarebbe infatti meglio fare una gara in linea o una challange di due giorni (come Arona), oppure una gara a tappe di tre giorni come era in origine la corsa bresciana. E’ però indispensabile che i conti siano in perfetta regola e non ci siano pendenze pregresse, perché solo in questo modo il ciclismo può pretendere ed avere credibilità.

Nessuno, né noi, né la stampa in generale né la Federazione, ce l’ha per partito preso con Beppe Bresciani e il suo Brixia Team, però forse sarebbe indispensabile una crescita lenta, graduale e soprattutto irreversibile.

La speranza è che il Brixia Tour si fermi un anno, rimetta in sesto tutto che serve e poi riparta, magari anche con meno giorni di gara, ma sicuramente con più attenzione e più futuro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow