Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

E’ Fabio Aru della Palazzago il vincitore della frazione odierna e soprattutto della quarantottesima edizione del Giro della Valle d’Aosta. La corsa regina ha premiato il sardo diretto da Olivano Locatelli che nella frazione conclusiva ha saputo riprendersi ciò che la sfortuna più volte gli aveva tolto in altre occasioni. Dopo la seconda tappa, la cui prova è stata fortemente condizionata da problemi gastrici, ha saputo rosicchiare secondo su secondo, avvicinarsi così a Nikita Novikov, sferrando l’attacco finale nella cronoscalata del Mont Avic. Al secondo posto della generale il talentuoso statunitense, in forza alla Trek – Livestrong di Lance Armostrong, distanziato di 1’22’’ dal sardo della Palazzago, sul terzo gradino del podio il russo Nikita Novikov che per il secondo anno consecutivo ha perso la maglia di leader a Covarey. Per il tecnico bergamasco Locatelli si tratta dell'ottavo successo in trent'anni di attività (Giupponi, Belli, 2 con Gotti, 2 con Popovych, Bisolti e Aru).

E’ Fabio Aru (Palazzago) il re della Valle d’Aosta.

E’ Fabio Aru della Palazzago il vincitore della frazione odierna e soprattutto della quarantottesima edizione del Giro della Valle d’Aosta. La corsa regina ha premiato il sardo diretto da Olivano Locatelli che nella frazione conclusiva ha saputo riprendersi ciò che la sfortuna più volte gli aveva tolto in altre occasioni. Dopo la seconda tappa, la cui prova è stata fortemente condizionata da problemi gastrici, ha saputo rosicchiare secondo su secondo, avvicinarsi così a Nikita Novikov, sferrando l’attacco finale nella cronoscalata del Mont Avic. Al secondo posto della generale il talentuoso statunitense, in forza alla Trek – Livestrong di Lance Armostrong, distanziato di 1’22’’ dal sardo della Palazzago, sul terzo gradino del podio il russo Nikita Novikov che per il secondo anno consecutivo ha perso la maglia di leader a Covarey. Per il tecnico bergamasco Locatelli si tratta dell’ottavo successo in trent’anni di attività (Giupponi, Belli, 2 con Gotti, 2 con Popovych, Bisolti e Aru).

Ordine d’Arrivo:

1. Aru Fabio (Team Palazzago) in 28’48’’
2. Elissonde Kenny (Equipe De France) a 24’’
3. Dombrokswki Joseph (Usa National Team) a 34’’
4. Zakarin Ilnur (Russia) a 1’22’’
5. Foliforov Alexander (Itera Katusha) a 1’33’’
6. Locatelli Stefano (Team Colpack) a 1’44’’
7. Lavieu Antoine (Equipe De France) a 1’49’’
8. Cattaneo Mattia (Trevigiani) a 2’06’’
9. Mihaylov Nikolay (Avc Aix En Provence) a 2’11’’
10. De Ieso Donato (Vejus) a 2’16’’

Classifica Generale:

1. Fabio Aru (Palazzago)
2. Joseph Dombrokswki (Usa) a 1’22”
3. Nikita Novikov (Itera Katusha) a 2’08”
4. Antoine Lavieu (Francia) a 2’12’’
5. Mattia Cattaneo (Trevigiani) a 3’50”
6. Donato De Ieso (Vejus) a 5’00”
7. Floris Smeyers (Ovyta) a 11’23”
8. Yoann Michaud (Francia) a 12’33”
9. Yoann Barbas (Francia) a 12’56”
10. Gianfranco Zilioli (Colpack) a 14’32”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow