Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Manca ormai una settimana al Giro di Padania edizione 2012 e le perplessità dell’ambiente ciclistico sulla ormai ex corsa verde aumentano sempre più. La lettera di ieri del Direttivo della SC Binda fa tornare nuovamente d’attualità il tema dei pagamenti relativi all’edizione 2011 e, di fatto, la Binda smentisce proprio la Monviso – Venezia che aveva dichiarato che tutto, Binda compresa, era stato pagato. Dopo lo sconto della Binda, voci parlano di uno sconto di circa 20.000 €, all’appello mancherebbero ancora altri 15.000 € più altri 7.000 € per i motociclisti.

Dopo la lettera della Binda, più ombre che luci sul Giro di Padania 2012

Manca ormai una settimana al Giro di Padania edizione 2012 e le perplessità dell’ambiente ciclistico sulla ormai ex corsa verde aumentano sempre più. La lettera di ieri del Direttivo della SC Binda fa tornare nuovamente d’attualità il tema dei pagamenti relativi all’edizione 2011 e, di fatto, la Binda smentisce proprio la Monviso – Venezia che aveva dichiarato che tutto, Binda compresa, era stato pagato. Dopo lo sconto della Binda, voci parlano di uno sconto di circa 20.000 €, all’appello mancherebbero ancora altri 15.000 € più altri 7.000 € per i motociclisti. Renzo Oldani, da noi contattato dopo la ricezione della lettera, si è detto rammaricato per essere arrivati a questo punto:” Abbiamo aspettato tutto questo tempo prima di dire come stavano le cose perché volevo innanzitutto proteggere chi ha lavorato al Padania – ha spiegato il patron della Binda – però dal momento che nonostante i numerosi tentativi di incontrare il senatore Davico per sistemare le pendenze stiamo ancora aspettando, ho ritenuto corretto salvaguardare la nostra onorabilità rendendo pubblici i fatti e tutelando la Binda in altre sedi”.

Rumors dell’ambiente parlano di alcune squadre che non avrebbero ancora ricevuto i rimborsi per l’edizione passata, se così fosse non sarebbe di particolarmente grave, ma solo un male comune a tanti organizzatori.

Ci lascia però non poco perplessi un commento apparso sull’autorevole tuttobiciweb in cui si ipotizza che le squadre in gara nel 2012 debbano pagarsi l’albergo e versare un contributo all’organizzazione. Oggettivamente, ci sembra fantaciclismo, anche se, a dire il vero,  qualche organizzatore è solito chiedere alle squadre Continental che si paghino gli alberghi, anche se i regolamenti lo vieterebbero.

Gli sponsor pubblicati sul sito ufficiale, sono per la stragrande maggioranza aziende che prestano il loro servizio al Padania e difficilmente chi deve lavorare per una corsa sborsa importati cifre di sponsorizzazione, al massimo si limitano a qualche sconto.

Non è nostra abitudine fare conti in tasca alle persone, ma ben conoscendo i costi di una corsa a tappe come il Padania e sapendo che non vengono erogati contributi dai comuni ospitanti le tappe, crediamo che se la Monviso – Venezia riuscirà a realizzare il Giro di Padania, ovviamente senza pendenze economiche, sia pronta per organizzare qualunque cosa, Giro d’Italia compreso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow