Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Fonti molto vicine agli ambienti romani ci segnalano un Renato Di Rocco molto nervoso e preoccupato per le vicende dell’ultima settimana. Ieri dalle pagine del sito federale Renato Di Rocco ha tuonato:” Basta menzogne !”.  Finalmente siamo d’accordo con lui, è ora di finirla di dire mezze verità.

Dal principio, Di Rocco ha tentato di difendersi affermando che questa operazione gli era stata chiesta dall’allora Ministro dello Sport Rocco Crimi, tuttavia il presidente ha mostrato solamente la lettera che lui stesso ha mandato a Crimi, che dice ben poco, ma non ha mai mostrato la lettera in cui Crimi gli chiederebbe di diventare amministratore unico della srl che gestirà i Mondiali di Firenze. I bene informati ci dicono che Crimi avrebbe chiesto a Di Rocco di farsi GARANTE tra la società e gli enti locali, cosa ben diversa dal diventare ORGANIZZATORE del Mondiale.

Di Rocco:”Basta menzogne”. Siamo d’accordo, ma lui sarà d’accordo con se stesso?

Fonti molto vicine agli ambienti romani ci segnalano un Renato Di Rocco molto nervoso e preoccupato per le vicende dell’ultima settimana. Ieri dalle pagine del sito federale Renato Di Rocco ha tuonato:” Basta menzogne !”.  Finalmente siamo d’accordo con lui, è ora di finirla di dire mezze verità.

Dal principio, Di Rocco ha tentato di difendersi affermando che questa operazione gli era stata chiesta dall’allora Ministro dello Sport Rocco Crimi, tuttavia il presidente ha mostrato solamente la lettera che lui stesso ha mandato a Crimi, che dice ben poco, ma non ha mai mostrato la lettera in cui Crimi gli chiederebbe di diventare amministratore unico della srl che gestirà i Mondiali di Firenze. I bene informati ci dicono che Crimi avrebbe chiesto a Di Rocco di farsi GARANTE tra la società e gli enti locali, cosa ben diversa dal diventare ORGANIZZATORE del Mondiale.

Ieri, Di Rocco ha tirato fuori una sua COMUNICAZIONE al Consiglio Federale del 23 giugno 2011, ribadendo la regolarità dell’operazione. Peccato però che la “Mondiali Ciclismo Toscana 2013 srl” sia stata acquisita dalla “Ciclistica Servizi srl” in data 1 giugno 2011, per l’esattezza 22 giorni prima che i Consiglieri ne fossero informati. Con la sua comunicazione, Di Rocco non fa altro che ribadire il sospetto che in tanti avevano avuto: non esiste la DELIBERA con la quale il Consiglio Federale autorizza quell’operazione.

Pensare che proprio Di Rocco avrebbe potuto zittire tutte le voci mostrando la lettera di Crimi e la Delibera del Consiglio Federale. Perché non l’ha mai fatto ?

Queste mezze verità ci ricordano quando Di Rocco affermava che l’abbassamento del quorum per terzo mandato presidenziale era stato richiesto dal CONI, ma noi abbiamo mostrato la circolare in cui il CONI chiedeva un quorum NON INFERIORE al 55% che per l’abile Presidente Federale è diventato NON SUPERIORE al 55 %

Oppure ancora quando Di Rocco afferma che quello redatto dal notaio Lorenzo Luca è il verbale dell’Assemblea di Bologna, verbale che non può però essere sottoscritto da chi non ha potere in assemblea, come il notaio, ma andrebbe redatto dagli organi assembleari che sono il Presidente dell’Assemblea, il suo vice ed il segretario.

Insomma, non possiamo che essere d’accordo con Di Rocco quando afferma: ”La misura è colma, basta menzogne!”. Chissà se lui, dopo aver letto questi fatti, è ancora convinto della frase che ha pronunciato ?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow