Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Torna al successo Daniele Pietropolli e lo fa nell'esordio stagionale, regalando al Team Lampre-ISD la prima vittoria del 2011.
Dopo un anno di astinenza, dovuta in parte ad alcuni episodi sfortunati, il veronese della Lampre-ISD si è imposto nella frazione inaugurale (Melito Porto San Salvo-Catanzaro, di 164,1 km) del Giro delle Provincia di Reggio Calabria (corsa nella quale aveva conquistato una tappa e la classifica finale nell'edizione 2008).
Il successo di Pietropolli è stato favorito dal forcing di un brillante Damiano Cunego negli ultimi tre chilometri di gara, con la strada a salire con decisione. Pietropolli ha poi rifinito il lavoro del compagno con una efficace progressione sullo strappo finale, precedendo sul traguardo Taborre e Serpa.
La Lampre-ISD aveva già contribuito ad animare la tappa con l'ucraino Kondrut, in fuga per 130 km assieme a Rocchetti con un vantaggio massimo di 10'.
La giornata favorevole alla squadra di patron Galbusera è stata completata dall'8° posto di Gavazzi.

Daniele Pietropolli griffa la prima gara italiana del 2011

Torna al successo Daniele Pietropolli e lo fa nell’esordio stagionale, regalando al Team Lampre-ISD la prima vittoria del 2011.
Dopo un anno di astinenza, dovuta in parte ad alcuni episodi sfortunati, il veronese della Lampre-ISD si è imposto nella frazione inaugurale (Melito Porto San Salvo-Catanzaro, di 164,1 km) del Giro delle Provincia di Reggio Calabria (corsa nella quale aveva conquistato una tappa e la classifica finale nell’edizione 2008).
Il successo di Pietropolli è stato favorito dal forcing di un brillante Damiano Cunego negli ultimi tre chilometri di gara, con la strada a salire con decisione. Pietropolli ha poi rifinito il lavoro del compagno con una efficace progressione sullo strappo finale, precedendo sul traguardo Taborre e Serpa.
La Lampre-ISD aveva già contribuito ad animare la tappa con l’ucraino Kondrut, in fuga per 130 km assieme a Rocchetti con un vantaggio massimo di 10′.
La giornata favorevole alla squadra di patron Galbusera è stata completata dall’8° posto di Gavazzi. “E’ una grande gioia tornare al successo dopo un annata un po’ sfortunata – ha commentato Pietropolli – Non voglio però guardare indietro, piuttosto desidero godermi questo bel successo e tributare il giusto ringraziamento a tutti i miei compagni di squadra, davvero impeccabili nel supportarmi”.

“Non posso che essere entusiasta per la prestazione offerta oggi dalla squadra – ha spiegato il ds blu-fucsia Orlando Maini – Abbiamo dimostrato di essere un gruppo unito, svolgendo in maniera perfetta quanto avevamo programmato prima della corsa. Kondrut è stato molto generoso nel lanciarsi in fuga e mettendo a dura prova le squadre che hanno organizzato l’inseguimento. Bravi Buts e Krivtsov a lavorare poi in gruppo fino all’inizio dell’ascesa verso Catanzaro, sulla quale prima Bertagnolli e poi un ottimo Cunego hanno reso la corsa durissima. Ben scortato da Ulissi e Gavazzi, Pietropolli ha saputo dimostrare di possedere una buona condizione e la giusta voglia di vincere”.

ORDINE D’ARRIVO: 1) Daniele Pietropolli km. 164,1 in 4h02’08” media 40,664 km/h abbuono 10”, 2) Fabio Taborre (Acqua&Sapone) s.t. abb. 6”, 3) Jose Serpa (Col-Androni) s.t. abb. 4”, 4) Fortunato Baliani (D’Angelo Antenucci-Nippo) s.t., 5) Damiano Caruso (Liquigas-Cannondale) s.t., 6) Stefan Schumacher (Ger-Miche) s.t., 7) Alessandro Proni (Acqua&Sapone) s.t., 8) Francesco Gavazzi (Lampre-Isd) a 5”, 9) Vladimir Kerkez (Slo-Sava) s.t., 10) Daniel Oss (Liquigas-Cannondale) s.t.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow