Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

La notizia è di quelle che fanno rabbrividire, secondo il blog australiano http://cyclingtips.com.au/, anonimo e ben informato sulle vicende ciclistiche e che riguardano l’UCI, ci sarebbe un ex vincitore di un grande Giro con evidenti irregolarità sul passaporto biologico.  Il blogger australiano, sedicente corridore professionista, dice di non voler fare il nome del corridore coinvolto per evitare una causa per diffamazione.

Dall’Australia: un grande corridore ha il passaporto biologico fuori regola

La notizia è di quelle che fanno rabbrividire, secondo il blog australiano http://cyclingtips.com.au/, anonimo e ben informato sulle vicende ciclistiche e che riguardano l’UCI, ci sarebbe un ex vincitore di un grande Giro con evidenti irregolarità sul passaporto biologico.  Il blogger australiano, sedicente corridore professionista, dice di non voler fare il nome del corridore coinvolto per evitare una causa per diffamazione.

 

Al di là del fatto che la questo sito anonimo ha dominio australiano, ma è ospitato su server californiano che rende particolarmente difficile una eventuale causa per diffamazione, non sappiamo se questo blogger, che su altre vicende ha dimostrato di essere ben informato, sia un mitomane o se invece sia affidabile. Nella seconda ipotesi non comprenderemmo per quale motivo l’UCI non abbia ancora ufficializzato le incongruenze sul passaporto biologico del corridore.

Se dall’Australia non si sono fatti i nomi, ci hanno pensato alcuni blogger italiani a farli, infatti sul forum del sito cicloweb è comparso un post intitolato “Chi mette in giro voci strane su Ivan Basso e perché?” nel quale si fa riferimento a voci alimentate attraverso i social network che il corridore citato dall’anonimo sito australiano sia proprio Ivan Basso.

Non sappiamo se sia stato solo un gioco statistico (vincitore di ex Giro, infortunatosi alla vigilia del Giro) a tirare fuori il nome di Ivan Basso o se ci sia altro, a nostro avviso certe voci che possono sporcare un’immagine andrebbero controllate decisamente meglio di come può fare un utente di un social network.

Il punto però è un altro: si è visto come l’UCI nel caso Armstrong non abbia operato a regola d’arte andando in qualche modo a coprire il corridore texano e ora c’è questa fuga di notizie, ma non una conferma. Perché ?

Questo corridore ha veramente il passaporto biologico sballato ? e ancora, perché se ha i valori sballati non si procede con una comunicazione ufficiale ?

Tante domande che crediamo resteranno senza una risposta.

Tra le ipotesi formulate in rete c’è anche che tutto questo caso serva per un gioco di potere, facendo infatti capire che potrebbe scoppiare il caso si può andare a condizionare i soggetti in questione in maniera molto più efficacie di quanto si potrebbe fare con la mera squalifica dell’atleta.

Per ora abbiamo solamente riportato i rumors della rete, siamo ovviamente a disposizione di chiunque volesse dire la sua riguardo a questa vicenda.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow