Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Forse, per la prima volta nella storia del ciclismo italiano una delle squadre più forti affiliate nel nostro paese, non prenderà il via al Trittico Lombardo. La Liquigas ha infatti ufficializzato agli organizzatori che si dividerà tra Vuelta Espana, Giro del Colorado e Ambrugo, disertando così l’appuntamento italico.

Non è compito nostro entrare nel merito delle scelte societarie della Liquigas, sicuramente spinta oltreconfine da esigenze di marketing, ma crediamo che debba essere compito delle Federazioni, ed in particolare dell’UCI, analizzare e provare a risolvere il problema.

Una semplicissima norma andrebbe a risolvere tutto: basterebbe imporre, mediante regolamento, alle società affiliate in un determinato paese di correre tutte le gare che si disputano in quel paese.

Clamoroso, ma vero: la Liquigas non farà il trittico lombardo

Forse, per la prima volta nella storia del ciclismo italiano una delle squadre più forti affiliate nel nostro paese, non prenderà il via al Trittico Lombardo. La Liquigas ha infatti ufficializzato agli organizzatori che si dividerà tra Vuelta Espana, Giro del Colorado e Ambrugo, disertando così l’appuntamento italico.

Non è compito nostro entrare nel merito delle scelte societarie della Liquigas, sicuramente spinta oltreconfine da esigenze di marketing, ma crediamo che debba essere compito delle Federazioni, ed in particolare dell’UCI, analizzare e provare a risolvere il problema.

Una semplicissima norma andrebbe a risolvere tutto: basterebbe imporre, mediante regolamento, alle società affiliate in un determinato paese di correre tutte le gare che si disputano in quel paese. In questo modo si avrebbe una serie di benefici, primo su tutti quello di vedere onorate le corse più storiche, in secondo luogo si avrebbe un risparmio per gli organizzatori, infatti, se una squadra italiana è obbligata a partecipare ad un corsa, con tutta probabilità anche il suo rimborso sarà più contenuto. Terzo, servirebbe, forse, da disincentivo per le finte affiliazioni all’estero.

Non ci piacciono i discorsi che guardano al passato, ma per una volta faremo un’eccezione. Solo qualche anno fa vincere la Tre Valli o la Agostoni era uno degli obiettivi di tutte le squadre, anche Pro Tour. Oggi, anche partecipare, per queste formazioni diventa un lusso.

Qualcosa proprio non va, anche perché i costi che gli organizzatori non sono affatto in calo e così a fronte di una spesa sempre più elevata si ha un prodotto sempre meno appetibile.

Ancora per quanto tempo potrà durare questo sistema ?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow