Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Crediamo che non ci siano precedenti a ciò che è avvenuto oggi all’assemblea del comitato veneto dove tra i due candidati alla presidenza, Renzo Zanchetta e Raffaele Carlesso, si è registrata la perfetta parità: 194 a 194 e la partita si rigiocherà il prossimo 5 gennaio. Senza ombra di dubbio questo risultato è sorprendente, al di là dell’esatta parità, già di per se stranissima, anche se avesse vinto Carlesso di pochi voti la sorpresa ci sarebbe comunque stata.

Clamoroso in Veneto: pareggio tra Carlesso e Zanchetta, si rivota il 5 gennaio

Crediamo che non ci siano precedenti a ciò che è avvenuto oggi all’assemblea del comitato veneto dove tra i due candidati alla presidenza, Renzo Zanchetta e Raffaele Carlesso, si è registrata la perfetta parità: 194 a 194 e la partita si rigiocherà il prossimo 5 gennaio. Senza ombra di dubbio questo risultato è sorprendente, al di là dell’esatta parità, già di per se stranissima, anche se avesse vinto Carlesso di pochi voti la sorpresa ci sarebbe comunque stata. Indiscrezioni in diretta dall’assemblea parlavano di un vantaggio di Carlesso di circa 100 voti sullo sfidante. Sicuramente qualcosa non è andato come Carlesso & c. si aspettavano. E’ difficile comprendere cosa abbia spinto Zanchetta nella sua “remontada”, c’è chi ipotizza che a Carlesso siano venuti a mancare una sessantina di voti dalle province più distanti, chi ritiene che l’entourage di Carlesso abbia bluffato sui numeri per spargere ottimismo, chi invece narra di numerosi tradimenti compiuti nel segreto dell’urna.

A giudicare dall’accoglienza riservata da Di Rocco in Veneto, la votazione per il presidente del Comitato ha poco a che vedere con la politica nazionale, infatti, per lui sono giunte critiche da entrambi gli schieramenti e addirittura, proprio quando il presidente stava concludendo il suo intervento, qualcuno in platea ha mugugnato denotando insofferenza per le sue parole.

La partita è dunque da rigiocare, ma, come accade nel calcio, chi è in rimonta è avvantaggiato e quindi oggi la palma del favorito tocca a Renzo Zanchetta.

Nelle Marche intanto successo nettissimo dell’antidirocchiano Lino Secchi che ha fatto il pieno di voti, oltre che per la corsa alla presidenza anche per tutti gli altri posti nel consiglio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow