Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Vincenzo Nibali che attacca pedalando ad oltre cinquanta all’ora di media, Michele Scarponi che non ci sta e risponde da par suo, Stefano Garzelli che salta sui pedali neanche avesse davanti laMarmolada, Alessandro Petacchi che impone la sua legge al giovane Giacomo Nizzolo, Yaroslaw Popovych che continua ad andare in fuga come ha fatto durante tutto il Giro d’Italia: spettacolo incredibile, quello che i campioni del pedale hanno regalato ieri sera alle migliaia e migliaia di persone che hanno affollato il lungolago di Arona per assistere alla tradizionale kermesse in notturna del dopo Giro. L’Ac Arona ha allestito un cast davvero straordinario per il Gp Fontaneto - Coppa Guffanti e nemmeno Ivan Basso ha voluto mancare alla festa: «Mi spiace non poter essere in corsa - ha detto il campione varesino alla gente che lo acclamava - ma non ho la condizione necessaria per gareggiare a causa dell’incidente che ho patito in allenamento. Mi sto preparando per il Tour, lo sapete, ma non ho voluto mancare a questo appuntamento perché Arona mi ha sempre accolto con affetto e perché volevo salutare tanti amici corridori e complimentarmi con loro per lo spettacolo che ci hanno offerto al Giro d’Italia».

Che successo la Kermesse di Arona: spettacolo e bagno di folla

Vincenzo Nibali che attacca pedalando ad oltre cinquanta all’ora di media, Michele Scarponi che non ci sta e risponde da par suo, Stefano Garzelli che salta sui pedali neanche avesse davanti laMarmolada, Alessandro Petacchi che impone la sua legge al giovane Giacomo Nizzolo, Yaroslaw Popovych che continua ad andare in fuga come ha fatto durante tutto il Giro d’Italia: spettacolo incredibile, quello che i campioni del pedale hanno regalato ieri sera alle migliaia e migliaia di persone che hanno affollato il lungolago di Arona per assistere alla tradizionale kermesse in notturna del dopo Giro. L’Ac Arona ha allestito un cast davvero straordinario per il Gp Fontaneto – Coppa Guffanti e nemmeno Ivan Basso ha voluto mancare alla festa: «Mi spiace non poter essere in corsa – ha detto il campione varesino alla gente che lo acclamava – ma non ho la condizione necessaria per gareggiare a causa dell’incidente che ho patito in allenamento. Mi sto preparando per il Tour, lo sapete, ma non ho voluto mancare a questo appuntamento perché Arona mi ha sempre accolto con affetto e perché volevo salutare tanti amici corridori e complimentarmi con loro per lo spettacolo che ci hanno offerto al Giro d’Italia». La notte di Arona si è aperta con la prova dietro derny che, al termine di una corsa combattuta – che ha incuriosito non poco i meno avvezzi alle specialità del ciclismo -, ha visto il trionfo della coppia formata da Popovych e dal campione italiano della specialità Alessandro Bertolini allenati da Fabio Perego. Alle loro spalle Paolo Tiralongo e Matteo Montaguti allenati da Lino Remonti e Daniele Callegarin e Andrea Noè allenati da Cordiano Dagnoni. L’eliminazione ha vissuto momenti di grande spettacolo quando Scarponi e Garzelli si sono lanciati all’attacco, ma alla fine ha prevalso la maggiore attitudine dei velocisti: nel testa a testa finale Alessandro Petacchi ha avuto la meglio sul brianzolo rampante Giacomo Nizzolo. Con loro sul podio, per essere premiati da Fabio Fontaneto titolare della Fontaneto Ravioli, è salito anche Stefano Garzelli, piazzatosi al terzo posto. Ad Arona il Gp Fontaneto – Coppa Guffanti Nibali, Scarponi, Garzelli, Petacchi: un bagno di folla per le stelle del Giro Lo spettacolo ad Arona ha toccato il suo vertice nella prova scratch con traguardo unico finale, nella quale si sono susseguiti gli attacchi portati ad altissima velocità: decisiva l’azione promossa ad otto giri dalla fine da Nibali, Scarponi, Garzelli, Callegarin e Sarmiento. Troppo alta, però, l’andatura per il giovane Sarmiento e per Callegarin, così a giocarsi la vittoria sono stati i tre eroi del Giro con Vincenzo Nibali che solo a dieci metri dal traguardo ha vinto la resistenza degli avversari. Sul podio, per la premiazione effettuata da Giovanni Fiori Guffanti in rappresentanza della Guffanti Formaggi, sono saliti quindi Nibali, Scarponi e Garzelli nell’ordine, poi assediati, come tutti i loro compagni di avventura, dai tifosi a caccia di autografi e di foto ricordo. A chiudere la serata, inserita nel calendario delle manifestazioni della 49a Fiera del Lago Maggiore, aperta fino a domenica prossima, gli interventi del vicepresidente della Provincia di Novara, Luca Bona, e del sindaco di Arona, Alberto Gusmeroli, che hanno sottolineato come manifestazioni tradizionali e popolari come la kermesse dei campioni siano un fiore all’occhiello per Arona e per tutto il territorio novarese e del Lago Maggiore. Da parte sua Antonio Bertinotti, a nome dell’Ac Arona, ha dato appuntamenti a tutti gli appassionati per il doppio appuntamento del Gp Nobili Rubinetterie in programma il 15 e 16 luglio sempre sulle strade aronesi. Per continuare a far battere il cuore ciclistico di Arona e non solo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow