FATTI E MISFATTI

Ecco a voi il fantastico mondo del CONI

Cari amici calciofili benvenuti nel fantastico mondo del Coni. In questi giorni il calcio di Serie B e C sta vivendo giorni di tensione tra ricorsi e controricorsi, cambi di regole dell’ultimo minuto e denunce penali alla magistratura ordinaria. Praticamente, il commissario della FIGC, Roberto Fabbricini già segretario del CONI, ha cambiato le regole un minuto prima che si presentassero ...

Leggi Articolo »

Quando al posto del cuore hai un bel prato di margherite e fiori di lillà

Dopo aver scoperto che un arbitro che concede un rigore all’ultimo minuto “Ha un bidone dell’immondizia al posto del cuore” non possiamo non sottolineare che Mauro Vegni, direttore del Giro d’Italia, al posto del cuore abbia un bel prato di margherite e fiori di lillà. Battute “buffoniane” a parte, Mauro Vegni nell’ultima tappa del Giro ha immediatamente accolto la richiesta ...

Leggi Articolo »

Bocciato il “Salvaciclisti”, una norma utile solo a qualche politico

La norma “salvaciclisti”, che imponeva il sorpasso di un ciclista con almeno 1 metro e mezzo di distanza, è stata bloccata e tolta dalle modifiche del Codice della Strada e il popolo ciclistico si è scatenato. Su tutti il proponente la modifica di legge Michelino Davico che ha tuonato affermando:« i responsabili di questa continua strage di ciclisti hanno un ...

Leggi Articolo »

Il caso Sivakov e la sconvenienza di lavorare sui giovani

Lo scriviamo da tempo: il ciclismo (nazionale e non) per come è concepito non incentiva a lavorare sui giovani. Non stiamo parlando di allestire formazioni giovanili, che ci sono e ci saranno sempre, ma di lavorare con raziocinio e calma per portare un giovane a dare il meglio di sé tra i professionisti. Nel ciclismo non ci sono i vincoli: ...

Leggi Articolo »

Giro Donne, la Rai fa flop: i bravi sono da un’altra parte

Che la Rai sia un pachiderma e che la sua struttura non sia più gestibile in un Paese efficiente lo ripetiamo, purtroppo non solo noi, da tempo e un esempio di questo è ciò che è avvenuto al recente Giro Donne. Una produzione Rai con tanto di motociclisti, operatori, regista e Stefano Rizzato e Giada Borgato al commento. La produzione ...

Leggi Articolo »

Tour, Sagan cacciato dal giudice amico dei poteri forti

Il ciclismo è esattamente così e ieri ne abbiamo avuta una prova. Sagan è stato escluso dalla Giuria per aver deviato dalla propria linea in volata. In effetti la deviazione c’è stata, peccato però che Cavendish abbia provato a passare, facendosi largo a testate, laddove non c’era spazio e che Demare, poi vincitore, abbia fatto una deviazione ancora più clamorosa ...

Leggi Articolo »

Coas elezioni, la forma non deve cambiare la sostanza

Dopo che anche “La Gazzetta dello Sport” ha alzato l’attenzione sulle ultime elezioni federali di Rovereto e sulla loro presunta irregolarità, tanti degli oppositori di Renato Di Rocco hanno rialzato la testa chiedendo a gran voce che Malagò intervenga per cacciare l’attuale presidente e fare nuove elezioni. Probabilmente da un punto di vista meramente tecnico le elezioni dovrebbero essere rifatte ...

Leggi Articolo »

Flop per l’italiano in TV tra noia e ovvietà

Passano gli anni, ma la Rai non cambia il proprio modo soporifero di affrontare il ciclismo. Abbiamo visto ieri il campionato italiano di Ciclismo professionisti che su Rai 3 è stato visto da 500 mila persone per uno share del 4,7 %. Tralasciando il basso risultato ottenuto, in virtù anche del fatto che la corsa tricolore non ha più l’appeal ...

Leggi Articolo »

Inviti RCS: l’ipocrisia di chi contesta la decisione e non la regola …

Rcs Sport ha comunicato le squadre invitate al prossimo Giro d’Italia e spicca certamente l’assenza di Androni e Nippo – Fantini per fare spazio a Gazprom e CCC. Una scelta tutt’altro che nazionalistica dato che sono state escluse due formazioni italiane per fare spazio ad una russa e ad una polacca. Partiamo dicendo che non condividiamo assolutamente questa decisione che, ...

Leggi Articolo »

Di Rocco come il diavolo: fa le pentole, ma non i coperchi

A Rovereto ieri si è svolta l’Assemblea Nazionale Ordinaria elettiva della Federazione Ciclistica Italiana. Sebbene era presente in sala il Segretario Generale del Coni Roberto Fabbricini, organo deputato dalla Legge statale alla vigilanza sull’operato e sulla legittimità delle Assemblee delle Federazioni Sportive Nazionali, abbiamo assistito all’ennesima esibizione del potere che governa lo sport italiano. Delegati che, delle regole elettorali federali, ...

Leggi Articolo »

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow