Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Non c’è nulla di più sbagliato di attaccare sempre l’avversario politico. Capita infatti che a forza di urlare, proteste che potrebbero anche essere legittime finiscono per essere rumore a cui le orecchie si abituano.

Accade così che il gruppo “Umbria Ciclistica” punti l’indice contro Carlo Roscini perché il campionato regionale umbro dei Giovanissimi è stato organizzato in provincia di Viterbo.

Campionato umbro in provincia di Viterbo, questa volta stiamo con Roscini

Non c’è nulla di più sbagliato di attaccare sempre l’avversario politico. Capita infatti che a forza di urlare, proteste che potrebbero anche essere legittime finiscono per essere rumore a cui le orecchie si abituano.

Accade così che il gruppo “Umbria Ciclistica” punti l’indice contro Carlo Roscini perché il campionato regionale umbro dei Giovanissimi è stato organizzato in provincia di Viterbo.

 

Comprendiamo che sia curioso che il campionato umbro si disputi nel Lazio, ma al di là della curiosità, andrebbe fatta un’analisi un po’ più profonda.

Il campionato regionale si è svolto a Castiglione di Teverina, paese il cui centro storico dista soli 2 chilometri dal confine con l’Umbria. Nel concreto questa gara si è svolta su territorio laziale, ma estremamente vicino all’Umbria.

Non solo, la gara è stata organizzata da una società umbra, La Eurobici Orvieto. Probabilmente è vero che non è stato comunicato nulla al comitato laziale, ma il punto non crediamo sia questo. La carenza di società organizzatrici disposte ad accollarsi i costi per l’allestimento di una gara ciclistica è ormai acclarata, accade così che una società riesca a trovare un comune, due chilometri oltre il confine, disposto a pagare per l’organizzazione di una gara e c’è chi polemizza su questo aspetto anziché essere felice per la disputa del campionato regionale.

Non è stata messa a repentaglio la sicurezza e soprattutto non c’è una parte lesa, non c’è cioè nessuno che possa sentirsi danneggiato da questa decisione.  Più che perdere tempo su queste cose, consigliamo al gruppo “Umbria ciclistica” di concentrarsi sulle cose che contano, come ad esempio il fatto che il Giudice Sportivo umbro abbia emesso il suo ultimo comunicato nel mese di aprile, non omologando così, da allora, nessuna gara.

Ci perdonino gli integralisti delle norme, ma tra le regole e l’attività ciclistica noi continuiamo a preferire quest’ultima.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow