Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Continua a far discutere all’interno dell’ambiente del ciclismo dilettantistico, la proposta che patron Brocci ha fatto alle squadre e cioè che le spese alberghiere siano a loro carico, sgravando così l’organizzazione del costo più importante in una gara a tappe.

 

Campana (Valli Cuneesi):”Se le società si pagano gli hotel al Girobio lo faranno in tutte le altre gare”

Continua a far discutere all’interno dell’ambiente del ciclismo dilettantistico, la proposta che patron Brocci ha fatto alle squadre e cioè che le spese alberghiere siano a loro carico, sgravando così l’organizzazione del costo più importante in una gara a tappe.

 

 

Nel nostro articolo abbiamo evidenziato come, in caso di risposta positiva dei team, si vada a creare un precedente, secondo il quale qualunque organizzatore (e non solo Brocci) potrebbe richiedere lo stesso trattamento. A confermare questa ipotesi ci ha pensato Guido Campana, apprezzato direttore operativo del Giro delle Valli Cuneesi, che ha così commentato.

Buongiorno, Direttore.

Commento in sintesi:
Penso che tutti gli organizzatori abbiano gli stessi problemi nostri (mancanza di sponsor, Comuni e Provincie stritolati dal “patto di stabilità”, fatture e contributi relativi agli anni scorsi da incassare, …. fidi bancari alle stelle !). Più che un organizzatore mi pare di essere un’agenzia di recupero crediti!
Da parte nostra, il ridimensionamento e’ gia’ avvenuto, infatti lo scorso anno siamo passati da cinque giorni gara e quattro.
Per quanto riguarda gli alberghi, se la richiesta del Patron del GiroBio, sara’ accolta …. non sara’ un pericoloso precedente, ma una nuova REGOLA, CHE DEVE VALERE PER TUTTI, in quanto non ci sono gare a tappe di serie A ed altre di serie B.
In attesa degli eventi, noi speriamo ancora di poter allestire il Valli Cuneesi 2013 ….. il mese di aprile,! in tal senso, sara’ decisivo.
GUIDO CAMPANA
Direttore Operativo
Giro delle Valli Cuneesi.

Campana ha assolutamente ragione. Tutte le gare sono più o meno nelle stesse condizioni economiche e se una nuova regola deve essere varata per salvare l’attività, questa deve valere per tutti. Noi siamo sempre per il rispetto delle regole esistenti ed eventualmente per cambiare quelle sbagliate. Le deroghe non ci piacciono perché creano figli e figliastri.

Se le squadre decidessero di salvare il Girobio, facendosi carico delle spese alberghiere, sarebbero pronte a farlo per tutte le altre corse a tappe italiane ? E ancora, se i team non dovessero riservare lo stesso trattamento a tutti gli organizzatori quale sarebbe la reazione delle società organizzatrici e soprattutto della FCI ?

Insomma, la discussione è appena iniziata , ne siamo certi … ne vedremo delle belle.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow