Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Paolo Bettini è stato nominato Commissario Tecnico sull’onda emotiva dopo la morte dell’indimenticato Franco Ballerini.  Il suo identikit corrispondeva a quello di Franco: giovane, toscano, ritirato da poco dal ciclismo agonistico, equilibrato e politically correct. Bettini, come del resto Ballerini, non aveva alcuna esperienza da tecnico, anzi, non era neppure abilitato, ha infatti preso l’abilitazione lo scorso febbraio a Novarello.

Come nel calcio, anche nel ciclismo, non basta essere stato un grande campione per essere anche un buon tecnico. Anzi, il più delle volte sono proprio i corridori (o calciatori) “mediocri” ad avere più successo, perché al campione tutto viene facile, gli altri devono aguzzare l’ingegno e sviluppare altre doti.

Paolo Bettini nell’ultimo mondiale non ha mai avuto le idee chiare e si è contraddetto più volte sull’interpretazione del percorso e la tattica di gara non è stata in un’unica direzione, di rimessa come la Gran Bretagna o all’attacco come la Francia. E’ sembrato sempre tenere aperte tante porte, ma restando sempre sull’uscio. Ha allestito un treno totalmente inesperto in quel ruolo in cui servono sincronismi a dir poco perfetti.

Bettini confermato CT: Più bravo di Damiani, Piva o Parsani ?

Paolo Bettini è stato nominato Commissario Tecnico sull’onda emotiva dopo la morte dell’indimenticato Franco Ballerini.  Il suo identikit corrispondeva a quello di Franco: giovane, toscano, ritirato da poco dal ciclismo agonistico, equilibrato e politically correct. Bettini, come del resto Ballerini, non aveva alcuna esperienza da tecnico, anzi, non era neppure abilitato, ha infatti preso l’abilitazione lo scorso febbraio a Novarello.

Come nel calcio, anche nel ciclismo, non basta essere stato un grande campione per essere anche un buon tecnico. Anzi, il più delle volte sono proprio i corridori (o calciatori) “mediocri” ad avere più successo, perché al campione tutto viene facile, gli altri devono aguzzare l’ingegno e sviluppare altre doti.

Paolo Bettini nell’ultimo mondiale non ha mai avuto le idee chiare e si è contraddetto più volte sull’interpretazione del percorso e la tattica di gara non è stata in un’unica direzione, di rimessa come la Gran Bretagna o all’attacco come la Francia. E’ sembrato sempre tenere aperte tante porte, ma restando sempre sull’uscio. Ha allestito un treno totalmente inesperto in quel ruolo in cui servono sincronismi a dir poco perfetti.

Tutto questo ci sta e fa parte degli errori che ogni tecnico, in qualunque sport, può commettere. Bettini, rispetto ad altri, è stato anche coerente e si è assunto le sue responsabilità.

Quello che non ci sta è la sua immediata riconferma, senza un’adeguata e ponderata analisi della situazione come sarebbe doveroso dopo una disfatta di queste dimensioni. Il Presidente Di Rocco avrebbe dovuto, sempre nell’interesse del ciclismo, valutare eventuali sostituti e scegliere in serenità la soluzione migliore per l’Italia ciclistica.

Se l’anno scorso Bettini sembrava l’unica possibilità, in questa stagione un tecnico competente ed esperto come Roberto Damiani si è liberato dalla Omega Pharma per passare alla Lampre e un altro grande tecnico quale Valerio Piva lascerà la HTC (che chiude) per passare alla Katusha. Incerto il futuro di un altro buon direttore quale Serge Parsani.

Questi tecnici sono tutti inferiori a Paolo Bettini ? Forse si, forse no, valutiamo e parliamone. Che fretta c’è di riconfermare un tecnico che avrà il suo prossimo impegno agonistico tra 364 giorni ?

Dato che tutti i tecnici azzurri vincenti sono stati scelti da Ceruti , ci permettiamo di consigliare a Di Rocco una telefonata dalle parti di Crema, qualche consiglio utile potrebbe riceverlo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow