Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Puntuale con il mondiale, come lo scorso anno, è iniziata la rubrica di Barbara Pedrotti sul canale della Federazione. Il livello qualitativo, dobbiamo dirlo, è parecchio migliorato, anche se molto resta ancora da fare. Un aspetto positivo di tutta questa vicenda è che Barbara Pedrotti non è in Danimarca a spese della Federazione Ciclistica, il suo viaggio, il suo soggiorno e forse anche il suo cachet è a carico, infatti, della Trentino Spa, sponsor che lei stessa è riuscita a coinvolgere nel progetto.

Quest’anno la Federazione ha agito in modo impeccabile, infatti, all’interno dei filmati su youtube non compare lo sponsor Trentino (che non è sponsor federale), marchio che compare solamente all’interno delle stesse interviste pubblicate sul sito del QuotidianoNazionale. Con un anno di ritardo, il comportamento della Federazione è stato corretto, va, infatti, ad offrire visibilità ai propri sponsor sfruttando gratuitamente un servizio pagato da altri. Inattaccabile anche Barbara Pedrotti che ha agito correttamente da freelance, andando a  cercare finanziatori per il suo progetto editoriale.

Barbara Pedrotti e il nuovo viaggio mondiale tra sponsorizzazioni e polemiche

Puntuale con il mondiale, come lo scorso anno, è iniziata la rubrica di Barbara Pedrotti sul canale della Federazione. Il livello qualitativo, dobbiamo dirlo, è parecchio migliorato, anche se molto resta ancora da fare. Un aspetto positivo di tutta questa vicenda è che Barbara Pedrotti non è in Danimarca a spese della Federazione Ciclistica, il suo viaggio, il suo soggiorno e forse anche il suo cachet è a carico, infatti, della Trentino Spa, sponsor che lei stessa è riuscita a coinvolgere nel progetto.

Quest’anno la Federazione ha agito in modo impeccabile, infatti, all’interno dei filmati su youtube non compare lo sponsor Trentino (che non è sponsor federale), marchio che compare solamente all’interno delle stesse interviste pubblicate sul sito del QuotidianoNazionale. Con un anno di ritardo, il comportamento della Federazione è stato corretto, va, infatti, ad offrire visibilità ai propri sponsor sfruttando gratuitamente un servizio pagato da altri. Inattaccabile anche Barbara Pedrotti che ha agito correttamente da freelance, andando a  cercare finanziatori per il suo progetto editoriale.

Quest’anno tutto fila, almeno a livello logico organizzativo, dal punto di vista televisivo le cose non vanno propriamente bene. Il livello qualitativo si è indubbiamente alzato, si è passati dai filmati fatti in casa con il cellulare (seppur di nuovissima generazione resta comunque un telefono), ad immagini realizzate con telecamere professionali e microfoni dedicati. Ciò che resta da correggere è l’impostazione: gli esperti di televisione, definiscono lo stile delle interviste di Barbara Pedrotti come “interviste in tram” alludendo alla tipica posizione che si assume sul tram, ossia affiancati. La corretta posizione per le interviste è infatti quella che si può vedere in ogni telegiornale o in ogni servizio filmato, con l’intervistatore di spalle inquadrato a tre/quarti, e solo l’intervistato davanti alla telecamera. In questo modo il protagonista diventa giustamente l’intervistato (e non l’intervistatore), l’intervistato sa sempre dove guardare (in faccia all’intervistatore) e non è in dubbio, come avviene nelle interviste “in tram”, se guardare chi gli ha posto la domanda, che è al suo fianco, oppure la telecamera che è di fronte a lui ed in terzo luogo si evita la faccia compiaciuta o di circostanza dell’intervistatore che anche lui (in questo caso lei), spesso,  non sa dove guardare. La stessa Alessandra De Stefano che ha realizzato le interviste nello stesso luogo di Barabra Pedrotti è posizionata in maniera corretta e, anzi, non compare neanche nel video. Se l’inviata trentina adeguasse la sua impostazione a quella della televisione di qualità, quest’anno sarebbe tutto quasi perfetto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow