Archivi Autore: Matteo Romano

Quando la superficialità può diventare reato …

Abbiamo spesso parlato del ciclismo come di uno sport che raramente guarda fuori dal suo mondo. Di cose che nel cosiddetto mondo reale sono la prassi nel ciclismo vengono additate e, al pari, comportamenti abituali nel mondo del ciclismo in quello reale sono addirittura vietati. Non abbiamo volutamente commentato la polemica tra la Ucab Biella e il Comitato Regionale perché ...

Leggi Articolo »

Dalla giuria un regalo a Cookson: Froome, secondo le regole, andava espulso

In occasione dell’ultima tappa del Giro d’Italia abbiamo dimostrato l’incapacità della giuria di applicare una regola giudicata probabilmente troppo penalizzante per Giacomo Nizzolo. La retrocessione per l’infrazione che avrebbe commesso avrebbe previsto anche una decurtazione di punti nella speciale classifica della maglia rossa. In quel caso la giuria ha deciso di declassarlo dall’arrivo della tappa facendo una forzatura regolamentare per ...

Leggi Articolo »

Francia, laddove si può fare inchiesta senza turbare i ciclofili

Lunedì scorso l’emittente francese France 2 ha trasmesso uno speciale di Cash Investigation, una sorta di Report transalpino, dedicata al doping ed in particolare al “Doctor Mabuse”, alias Bernard Sainz, con interviste ad ex corridori e una ripresa con microcamera nascosta che ha evidenziato come Sainz, nonostante il divieto di frequentazione, pratichi ancora oggi la sua discussa attività. Questo servizio ...

Leggi Articolo »

Trofeo Leoni: brava la giuria, ma l’organizzatore fa l’ordine d’arrivo fai da te

Torniamo a riparlare del Trofeo Leoni la gara in cui tutti i corridori tranne il vincitore hanno sbagliato strada. Al di là dell’ordine d’arrivo diffuso dall’organizzatore, in cui figuravano tutti i corridori, la giuria ha giustamente applicato la regole estromettendo tutti i corridori che hanno involontariamente accorciato il percorso. La giuria, presieduta dall’ex presidente dei commissari Rodolfo Biancalani, ha operato ...

Leggi Articolo »

Affaire Sicilia: Di Rocco e Santilli sapevano tutto da anni

Giovanni Duci è stato rinviato a giudizio dalla Procura Federale per la vicenda delle affiliazioni in particolare per ciò che concerne l’organizzazione di gare promozionali. Come dicevamo nel precedente articolo è quantomeno strano che la Procura della FCI se ne sia accorta solo oggi dato che tutti all’interno del “palazzo” erano da tempo informati. Prendiamo il caso di Renato Di ...

Leggi Articolo »

Affaire Sicilia: Duci deferito dalla Procura Federale. Ma perchè solo oggi ?

La notizia di un’indagine della Procura Federale su Giovanni Duci è di qualche mese fa, la notizia è  che il vice presidente federale sarebbe stato rinviato a giudizio dagli organi sportivi. Le indagini della Procura Federale si sono concentrate sulle affiliazioni ed in particolare sulla disputa di gare promozionali organizzate attraverso le scuole siciliane. Al di là dell’aspetto morale della ...

Leggi Articolo »

Daniela Isetti sfida Di Rocco e lui la scarica

La storia potrebbe ripetersi. Dopo che nel 2009 Di Rocco ha scaricato il suo ex vicepresidente vicario, Davide D’Alto, dopo che nel 2013 ha fatto la stessa cosa con Flavio Milani ora potrebbe toccare a Daniela Isetti. Tutto è cominciato quando il presidente del CONI, Giovanni Malagò, ha consigliato a Di Rocco di candidare Daniela Isetti. Oltre al messaggio di ...

Leggi Articolo »

Il gruppo sbaglia strada, bizzarra interpretazione regolamentare dei giudici

Dopo il clamoroso esempio del declassamento di Nizzolo, ci giunge dalla categoria dei commissari di gara un altro esempio che conferma la loro ignoranza regolamentare o comunque una scarsa personalità nell’applicazione. Da tempo i giudici pensano troppo alle conseguenze delle loro azioni: se sanziono quell’organizzatore poi non fa più la corsa. Non sanzioni quel corridore perché in fondo non ha ...

Leggi Articolo »

Il “caso” Nizzolo, le regole e la (scarsa) personalità della giuria

Spesso abbiamo scritto di giurie timorose di applicare il regolamento pensando alle conseguenze delle loro decisioni. L’esempio classico di questo cancro della categoria che dovrebbe far rispettare il regolamento possiamo trovarlo nell’ultima tappa del Giro d’Italia. La dinamica della volata vede Nizzolo deviare dalla propria linea chiudendo Modolo. Poi c’è chi sostiene che questo non sia un comportamento da sanzionare ...

Leggi Articolo »

Regole, queste sconosciute

Anni fa, nel calcio è iniziato un processo culturale che ha portato tutti, e non solo i “moviolisti” come era prima, a sapere quali sono le regole e quale è l’interpretazione che deve essere data. Giornalisti, opinionisti e commentatori tv si documentano costantemente sulle regole e durante la preparazione di una partita non trascurano l’aspetto regolamentare. La scorsa stagione Sky ...

Leggi Articolo »

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow