Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

L’arrivo del Giro di Lombardia di ieri rimarrà negli annali, oltre che perché si tratta della prima vittoria di uno spagnolo, anche perché non ricordiamo arrivi con sette motociclette in soli 7’’ di distacco tra il primo e gli inseguitori.

Al Lombardia 7 moto in 7” rovinano foto e immagini TV, quando l’esibizionismo vince sulla professionalità.

L’arrivo del Giro di Lombardia di ieri rimarrà negli annali, oltre che perché si tratta della prima vittoria di uno spagnolo, anche perché non ricordiamo arrivi con sette motociclette in soli 7’’ di distacco tra il primo e gli inseguitori. Al di là del regolamento che consentirebbe solo al commissario, ammesso che abbia senso quella posizione, di transitare sotto il traguardo, nella giornata di ieri particolarmente buia le sette moto hanno rovinato tutte le fotografie nonché le immagini televisive e in un ciclismo sempre alla ricerca di visibilità questo è assolutamente un peccato mortale.

Per meglio comprendere l’inutilità di quelle moto alle spalle di Rodriguez andremo ad analizzare le funzioni di tutti i presenti.

MOTO RAI: Assolutamente inutile in quella posizione poiché abbondantemente coperta dalle telecamere fisse, anzi i fari della moto hanno rovinato le immagini della stessa RAI. Possibile che nessuno dalla regia abbia detto ad Agostini e Simula di fermarsi immediatamente poiché stavano rovinando l’arrivo?

RADIO INFORMAZIONI: Assolutamente inutile poiché il servizio di radio informazioni ha un proprio addetto sul palco del giudice d’arrivo, è quindi lui l’incaricato di dare il nome del vincitore e l’ordine d’arrivo.

COMMISSARIO: Assolutamente inutile poiché un corridore da solo negli ultimi 200 metri ripreso dalle telecamere non può commettere alcuna infrazione.

CAMBIO RUOTE IN MOTO: Assolutamente inutile poiché in un lasso di tempo così ristretto, anche in caso di incidente meccanico a Rodriguez non si sarebbe fatto in tempo ad intervenire prima di essere risucchiati dagli inseguitori.

POLIZIA: Assolutamente inutile dal momento che solitamente la scorta la si effettua precedendo il corridore e non seguendolo e poi, nel tratto transennato viene meno la necessità della scorta.

REGOLATORE: Assolutamente inutile poiché avrebbe dovuto cacciare tutte le moto ed allontanarsi lui stesso, non avendo fatto il suo lavoro, in quella posizione è ancora più inutile.

Come abbiamo visto, al di là del esibizionismo personale che può coinvolgere chiunque delle sopraccitate categorie, non c’è alcuna ragione tecnica che possa giustificare un simile comportamento che, lo ricordiamo, ha pregiudicato irreparabilmente il lavoro dei fotografi e le riprese TV poiché, come tutti sanno, fotografie e riprese controluce non si possono fare.

Si parla sempre di professionalità e poi, come sempre, per un po’ di esibizionismo si vanifica tutto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow