Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Da Riva del Garda ad Arco. A differenza delle altre tre tappe del Giro del Trentino 2012, la frazione inaugurale della 36ma edizione è rimasta immutata rispetto allo scorso anno. Ma solo sulla carta. Perché i 15,5km che separano le due cittadine in provincia di Trento sono gli stessi che i corridori hanno percorso durante l’edizione 2011 (con una dozzina di curve, di cui solo la metà comportano una decelerazione, per una media stimata vicina ai 55km/h), ma questa volta non lo faranno singolarmente.

La prima delle quattro tappe in programma, martedì 17 aprile, infatti sarà caratterizzata da una cronosquadre, novità assoluta della competizione. Una scelta volutamente funzionale innanzitutto per gli atleti che, poche settimane dopo, si troveranno ad affrontare il Giro d’Italia. La “Corsa rosa”, infatti, prevede per la quarta tappa (Verona-Verona) una cronosquadre di 32,5km; abbastanza per trasformare la prima del tappa del Trentino 2012 nel più importante dei test in vista dell’appuntamento rosa.

Al Giro del Trentino 2012 un’altra novità assoluta: la cronosquadre

Da Riva del Garda ad Arco. A differenza delle altre tre tappe del Giro del Trentino 2012, la frazione inaugurale della 36ma edizione è rimasta immutata rispetto allo scorso anno. Ma solo sulla carta. Perché i 15,5km che separano le due cittadine in provincia di Trento sono gli stessi che i corridori hanno percorso durante l’edizione 2011 (con una dozzina di curve, di cui solo la metà comportano una decelerazione, per una media stimata vicina ai 55km/h), ma questa volta non lo faranno singolarmente.

La prima delle quattro tappe in programma, martedì 17 aprile, infatti sarà caratterizzata da una cronosquadre, novità assoluta della competizione. Una scelta volutamente funzionale innanzitutto per gli atleti che, poche settimane dopo, si troveranno ad affrontare il Giro d’Italia. La “Corsa rosa”, infatti, prevede per la quarta tappa (Verona-Verona) una cronosquadre di 32,5km; abbastanza per trasformare la prima del tappa del Trentino 2012 nel più importante dei test in vista dell’appuntamento rosa.

Ma quella adottata è una scelta funzionale anche dal punto di vista organizzativo. Perché una cronosquadre richiede tempi più brevi rispetto alla crono individuale e, dunque, minori disagi alla circolazione stradale e alla cittadinanza dell’Alto Garda.

La cronosquadre sulle strade del Garda trentino sarà solo la prima delle tante novità che il Giro del Trentino 2012 riserverà ad atleti e appassionati. Il giorno successivo, infatti, il gruppo scoprirà l’arrivo di Sant’Orsola Terme, traguardo inedito proprio come “Punta Veleno”, ascesa con una pendenza media quasi costantemente superiore al 14% dove si concluderà la terza tappa. Venerdì 20 aprile, poi, gran finale ai 2239m del Passo Pordoi, passando dal fascino del Lago di Garda alla magia delle Dolomiti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow