Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Nella giornata di lunedì 25 aprile, a Cremona, è mancato all’affetto dei suoi cari, di tantissimi sportivi e importanti industriali Gino Bregalanti, 91 anni, storico fondatore della “Apis”, azienda produttrice di cappellini e articoli pubblicitari. Stimolato soprattutto dall’amico Gino Bartali, nel 1957 Gino Bregalanti ha fondato con la moglie Serafina la Apis a Vescovato, alle porte di Cremona. Apis è divenuta in breve tempo l’azienda produttrice di berrettini da ciclista più famosa al mondo. Bartali, Fausto Coppi, Jaques Anquetil, Ercole Baldini, Eddy Merckx, Gianni Motta, Vittorio Adorni, Rik Van Looy, Felice Gimondi, Francesco Moser, Bernard Hinault, Bernard Thevenet, Roger De Vlaeminck, Giovanni Battaglin, Beppe Saronni, Gibi Baronchelli, Freddy Maertens, Patrick Sercu, Joop Zoetemelk e tantissimi altri campioni del pedale, fino a quelli in attività nel terzo millennio, hanno indossato e indossano i cappellini da gara, podio e rappresentanza prodotti da Apis a Vescovato. Alcuni cantori del ciclismo hanno definito Apis “il Campione del Mondo dei cappellini”. Da sempre anche i vip di altre discipline sportive esibiscono berretti da podio e di rappresentanza confezionati da Apis.

Addio Gino, “Re del cappellino”. Si è spento a 91 anni Gino Bregalanti

Nella giornata di lunedì 25 aprile, a Cremona, è mancato all’affetto dei suoi cari, di tantissimi sportivi e importanti industriali Gino Bregalanti, 91 anni, storico fondatore della “Apis”, azienda produttrice di cappellini e articoli pubblicitari. Stimolato soprattutto dall’amico Gino Bartali, nel 1957 Gino Bregalanti ha fondato con la moglie Serafina la Apis a Vescovato, alle porte di Cremona. Apis è divenuta in breve tempo l’azienda produttrice di berrettini da ciclista più famosa al mondo. Bartali, Fausto Coppi, Jaques Anquetil, Ercole Baldini, Eddy Merckx, Gianni Motta, Vittorio Adorni, Rik Van Looy, Felice Gimondi, Francesco Moser, Bernard Hinault, Bernard Thevenet, Roger De Vlaeminck, Giovanni Battaglin, Beppe Saronni, Gibi Baronchelli, Freddy Maertens, Patrick Sercu, Joop Zoetemelk e tantissimi altri campioni del pedale, fino a quelli in attività nel terzo millennio, hanno indossato e indossano i cappellini da gara, podio e rappresentanza prodotti da Apis a Vescovato. Alcuni cantori del ciclismo hanno definito Apis “il Campione del Mondo dei cappellini”. Da sempre anche i vip di altre discipline sportive esibiscono berretti da podio e di rappresentanza confezionati da Apis. Patron Gino Bregalanti lascia la moglie, il figlio Luciano, lanciatissimo timoniere dell’azienda, le nipoti Sara, Gemma e Jessica e la nuora Liliana. I funerali del “Re del cappellino” sono in programma giovedì 28 aprile con ritrovo alle ore 10, 15 alla Chiesa di Vescovato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow