Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

L’eco della sentenza Contador ancora è forte e le trasmissioni televisive e radiofoniche, anche non sportive, stanno parlando della squalifica e ovviamente l’immagine del ciclismo non ne esce certamente bene. Alla confusione creata da chi di ciclismo ne capisce poco e ne parla solo in occasioni in cui il doping ha il sopravvento sull’aspetto sportivo, ne ha aggiunta altra un personaggio che avrebbe il compito di promuovere il ciclismo, in particolare il Giro d’Italia: Michele Acquarone.

Sul suo profilo Twitter il Direttore del Giro d’Italia ha scritto:” Bad day. How can you explain to the thousands of children screaming along the streets that everything they saw last May was fake?” che tradotto significa:” Brutta giornata. Come si può spiegare alle migliaia di bambini urlanti lungo le strade che tutto quello che ha visto lo scorso maggio era falso?”

Ma come ? Proprio chi dovrebbe difendere il Giro dice che il Giro 2011 è stato un “falso”. Alberto Contador non è risultato positivo al Giro d’Italia che ha corso e vinto più che meritatamente. Ciò che le migliaia di bambini urlanti hanno visto lungo le strade non era falso, era tutto assolutamente vero come lo spettacolo offerto sulle strade della corsa rosa.

Acquarone va oltre il TAS:”Come spiegare ai bambini che il Giro 2011 era falso ?”

L’eco della sentenza Contador ancora è forte e le trasmissioni televisive e radiofoniche, anche non sportive, stanno parlando della squalifica e ovviamente l’immagine del ciclismo non ne esce certamente bene. Alla confusione creata da chi di ciclismo ne capisce poco e ne parla solo in occasioni in cui il doping ha il sopravvento sull’aspetto sportivo, ne ha aggiunta altra un personaggio che avrebbe il compito di promuovere il ciclismo, in particolare il Giro d’Italia: Michele Acquarone.

Sul suo profilo Twitter il Direttore del Giro d’Italia ha scritto:” Bad day. How can you explain to the thousands of children screaming along the streets that everything they saw last May was fake?” che tradotto significa:” Brutta giornata. Come si può spiegare alle migliaia di bambini urlanti lungo le strade che tutto quello che ha visto lo scorso maggio era falso?”

Ma come ? Proprio chi dovrebbe difendere il Giro dice che il Giro 2011 è stato un “falso”. Alberto Contador non è risultato positivo al Giro d’Italia che ha corso e vinto più che meritatamente. Ciò che le migliaia di bambini urlanti hanno visto lungo le strade non era falso, era tutto assolutamente vero come lo spettacolo offerto sulle strade della corsa rosa.

Il Giro d’Italia non è stato vittima di Alberto Contador, ma di una giustizia con tempi assurdi che ha impiegato quasi due anni per stabilire una colpevolezza e che l’ha sanzionato con una squalifica retroattiva.

Sappiamo che comprendere quest’assurdità per gente che non ha a che fare con il ciclismo è tutt’altro che semplice, ma, oggettivamente, dal Direttore del Giro d’Italia ci saremmo aspettati qualcosa in più rispetto a ciò che potrebbe dire qualcunque frequentatore di Bar.

Oggi, a distanza di due giorni, finalmente una presa di posizione di RCS nella quale si auspicano tempi più veloci per la giustizia sportiva e si ribadisce la politica antidoping della Gazzetta.

Da Acquarone ci saremmo aspettati la difesa del suoprodotto, magari con un comunicato nel quale veniva ribadito che la vittoria ottenuta al Giro è stata ottenuta in modo onesto e che a tutti i controlli antidoping a cui Contador è stato sottoposto è sempre risultato negativo.

Perché gettare dubbi, che visto lo spessore del personaggio diventano quasi certezze, che la vittoria di Contador sia stata “finta” quando neanche il TAS ha messo in dubbio questo ?

Sarà una nuova tecnica di marketing a noi incomprensibile, oppure la pressione del post Zomegnan inizia già a farsi sentire ?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow