Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Domenico Pozzovivo, mette il sigillo su quella che da sempre è la tappa regina del Brixia Tour: da Concesio al Passo Maniva (1.900 mt s.l.m.), 158,5 chilometri con gli ultimi dieci ad una pendenza media del 9%.

Un indomito Fortunato Baliani (D’Angelo&Antenucci-Nippo), secondo al traguardo con 7” di distacco, consolida la propria leadership nella classifica generale e a 37 anni si appresta a vincere l’undicesima edizione del Brixia Tour. Terzo al traguardo il promettente Diego Ulissi (a 13” secondi) portacolori della Lampre-ISD che con il podio odierno strappa la maglia di miglior giovane e Felline.

Ai piedi della salita il gruppo si è presentato compatto, andando a raggiungere l’ultimo dei fuggitivi di giornata, Borisov, uscito insieme a 7 corridori ad una quarantina di chilometri dal via. I dieci chilometri di ascesa hanno visto protagonista assoluto uno scatenato Domenico Pozzovivo che ha immediatamente guadagnato vantaggio sul contrattaccante Baliani e sul gruppetto dei migliori, forte di una dozzina di unità, con Ulissi, Pardilla, Kennaugh, Possoni, Santoro, Rasmussen e Rebellin a cedere per ultimi.

A Passo Maniva domina Pozzovivo, ma il Brixia è di Baliani

Domenico Pozzovivo, mette il sigillo su quella che da sempre è la tappa regina del Brixia Tour: da Concesio al Passo Maniva (1.900 mt s.l.m.), 158,5 chilometri con gli ultimi dieci ad una pendenza media del 9%.

Un indomito Fortunato Baliani (D’Angelo&Antenucci-Nippo), secondo al traguardo con 7” di distacco, consolida la propria leadership nella classifica generale e a 37 anni si appresta a vincere l’undicesima edizione del Brixia Tour. Terzo al traguardo il promettente Diego Ulissi (a 13” secondi) portacolori della Lampre-ISD che con il podio odierno strappa la maglia di miglior giovane e Felline.

Ai piedi della salita il gruppo si è presentato compatto, andando a raggiungere l’ultimo dei fuggitivi di giornata, Borisov, uscito insieme a 7 corridori ad una quarantina di chilometri dal via. I dieci chilometri di ascesa hanno visto protagonista assoluto uno scatenato Domenico Pozzovivo che ha immediatamente guadagnato vantaggio sul contrattaccante Baliani e sul gruppetto dei migliori, forte di una dozzina di unità, con Ulissi, Pardilla, Kennaugh, Possoni, Santoro, Rasmussen e Rebellin a cedere per ultimi.

 

«Rispetto ad un anno fa, ho fatto molta più fatica a fare la differenza in salita – ammette Pozzovivo –. Sarà per le pessime condizioni atmosferiche (pioggia e freddo, ndr) che non mi si addicono particolarmente, o forse tocca ammettere che è merito della straordinaria condizione di Baliani». Il corridore della D’Angelo&Antenucci-Nippo si gode uno splendido secondo posto, oltre ad indossare la maglia azzurra di leader, la verde dei GPM e la rossa della classifica a punti: «Noi e la Colnago, come ovvio, abbiamo lavorato di comune accordo per chiudere la fuga. La salita poi ha rispettato il copione che mi ero immaginato: Pozzovivo ad attaccare e io a limitare i danni. Ho cercato di tenerlo come punto di riferimento e a conti fatti il distacco è rimasto contenuto. Ho mantenuto la promessa: ero venuto al Brixia per vincere e così è stato».

Domani quinta ed ultima tappa: Calcinato – Verona (164,60 km).  Appuntamento alle 9.15 in località Ponte S. Pietro di Calcinato; il via sarà dato alle 10.15. Arrivo previsto a Verona, in Corso di Porta Nuova, intorno alle 14.00.

Ordine d’Arrivo

1) Domenico POZZOVIVO (Ita, Colnago – Csf) in 4h09’58”’
2) Fortunato BALIANI (Ita, D’Angelo & Antenucci – Nippo) a 7”
3) Diego ULISSI (Ita, Lampre – ISD) a 13”
4) Michael RASMUSSEN (Dan, Christina Watches) a 17”
5) Antonio SANTORO (Ita, Androni – CIPI) a 23”
6) Davide REBELLIN (Ita, Miche – Guerciotti) s.t.
7) Morris POSSONI (Ita, Sky Cycling) a 25”
8) Sergio PARDILLA (Spa, Movistar) a 27”
9) Peter KENNAUGH (Gbr, Sky Cycling) a 30”
10) Carlos OCHOA (Ven, Androni – CIPI) a 1’12”

Classifica Generale

1) Fortunato BALIANI (Ita, D’Angelo & Antenucci – Nippo) in 16h12’56”
2)
Domenico POZZOVIVO (Ita, Colnago – Csf) a 2’00”
3)
Diego ULISSI (Ita, Lampre – ISD) a 2’19”
4) Michael RASMUSSEN (Dan, Christina Watches) a 2’27”
5)
Davide REBELLIN (Ita, Miche – Guerciotti) a 2’33”
6)
Morris POSSONI (Ita, Sky Cycling) a 2’35”
7)
Sergio PARDILLA (Spa, Movistar) a 2’37”
8)
Carlos OCHOA (Ven, Androni – CIPI) a 3’22”
9) Davide TOROSANTUCCI
(Ita, D’Angelo & Antenucci – Nippo) a 3’58”
10) Emanuele SELLA (Ita, Androni – CIPI) a 4’25”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow