Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

1° Siarhei Papok (Hopplà)
2° Alexander Polivoda (Mantovani Team Fontana)
3° Andrea Fedi (Hopplà)
4° Parrinello Antonino Casimiro (Hopplà)
5° Delle Stelle Christian  (U.C.Trevigiani)
6° Gomirato Davide (Zalf Desiree Fior)
7° Magrin Andrea (Cycling Team Friuli)
8° Trentin Matteo (Team Brilla Pasta Montegrappa)
9° Fiumana Thomas(Hopplà)
10° Sbaragli Kristian (Hopplà)

Categoria C1 (Punti: 20-18-16-14-12-10-8-6-4-2)

96^ Popolarissima

1° Siarhei Papok (Hopplà)
2° Alexander Polivoda (Mantovani Team Fontana)
3° Andrea Fedi (Hopplà)
4° Parrinello Antonino Casimiro (Hopplà)
5° Delle Stelle Christian  (U.C.Trevigiani)
6° Gomirato Davide (Zalf Desiree Fior)
7° Magrin Andrea (Cycling Team Friuli)
8° Trentin Matteo (Team Brilla Pasta Montegrappa)
9° Fiumana Thomas(Hopplà)
10° Sbaragli Kristian (Hopplà)

Categoria C1 (Punti: 20-18-16-14-12-10-8-6-4-2)

Il ventitreenne bielorusso Siarhey Papok della Hopplà Truck Italia Wega è il vincitore della 96^ edizione della Popolarissima di Treviso, competizione di rango nazionale per élite e under 23. Si è presentato al traguardo di viale d’Alviano da solo, scortato a poche decine di metri dai compagni Andrea Fedi e Antonino Parrinello, bravi a mettere nel sacco l’incolpevole Oleksandr Polivoda della Mantovani Fontana al termine di una lunghissima fuga a quattro.

E’ stato un finale palpitante, con i quattro fuggitivi braccati dal gruppo e il vantaggio che negli ultimi chilometri colava a picco, sino a far ipotizzare la volata a ranghi compatti che ha caratterizzato tante edizioni di questa corsa. Invece i tre della Hopplà hanno fatto bene i loro conti, tenendo il plotone a distanza di sicurezza e costringendo l’ucraino Polivoda a cedere di fronmte alla loro raffica di scatti. Quello che ha chiuso la partita è stato portato da Papok, un passista-scalatore che l’anno scorso ha vinto il Giro del Belvedere ed è giunto 12° al campionato del mondo in linea. La piazza d’onore è stata riservata doverosamente a Polivoda, che nel corso della lunga avventura allo scoperto non ha mai fatto mancare la sua collaborazione.

Il gruppo è sopraggiunto in picchiata solo 11” dopo Papok, regolato da Delle Stelle della Trevigiani Dynamon Bottoli.

Dunque copione capovolto. La storia recente della Popolarissima insegna che le fughe della prima ora di solito vengono annullate al ritorno dal Montello e a giocarsi la gara sono i velocisti. Ma non è una regola e alla Popolarissima le sorprese sono di casa. Un campanello d’allarme, per chi aveva il dovere di inseguire, doveva suonare quando i quattro davanti hanno toccato i 2’45” di vantaggio. Evidentemente le squadre dietro hanno sottovalutato le loro forze e confidato troppo sulla disponibilità delle altre a sobbarcarsi il lavoro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow