Una inchiesta strutturata del sito Ciclismoweb.net accende l’attenzione su una presunta irregolarità legata al pagamento di alcune provvigioni per una sponsorizzazione.

La Federazione, si legge nel sito orange, si sarebbe rivolta ad una società irlandese, la Reiwa Management Limited, con sede a Dublino alla quale avrebbe dovuto liquidare 106.000 € di provvigioni sugli sponsor da lei procacciati. Secondo la vice presidente Federale, Norma Gimondi, questa cosa non è mai stata discussa in consiglio. Dunque, questa società non avrebbe avuto alcun titolo per ricercare sponsor e men che meno l’avrebbe avuto la Federazione per pagare loro le provvigioni.

Pare che dietro questa società ci sia tale Claudio Tessera, balzato agli onori delle cronache qualche anno fa quando la Procura di Padova indagò sulla società monegasca “T&F Sport & Managemant” che, secondo l’accusa, avrebbe riciclato denaro grazie ad alcuni contratti di gestione immagine.

Di quella società faceva parte pure Roberto Amadio, attuale Team Manager FCI.

La vicenda è intricata, e, c’è da scommetterci, non finirà qui