4 ciclisti evadono dalla quarantena e corrono le “Strade Bianche”

«Corrono in Romania: 38 italiani faranno la quarantena al rientro»: così titolava La Gazzetta dello Sport il 24 luglio. Nell’articolo a firma di Luca Gialanella si racconta che il ministro Speranza abbia firmato un’ordinanza che impone la quarantena a chi rientri dalla Romania. E proprio dalla Romania sono rientrati i 38 corridori citati dalla Gazzetta.

Per loro quarantena in casa per 14 giorni e il via libera dall’11 agosto.

Tutto chiaro e tutto giusto, se non che, come spesso avviene, c’è qualcuno che vìola le norme. In questo caso si tratta degli italiani della Bardiani Nicolas Della Valle, Iuri Filosi e Filippo Fiorelli e di Gregor Muhlberger della Bora – Hansgrohe. Questi quattro sono infatti regolarmente iscritti alle Strade Bianche. Vien da sè che non stiano facendo la quarantena obbligatoria per la quale non sono ammesse deroghe, neanche in caso di tampone negativo.

Questi irresponsabili, non ci viene altro termine, non solo non stanno rispettando la quarantena stanno addirittura partecipando ad una gara sportiva.

La legge prevede che “Le persone che sono in isolamento fiduciario devono rimanere a casa, separarsi dagli altri conviventi (rimanendo chiusi in una stanza ed utilizzando, se disponibile, un bagno separato), monitorare il loro stato di salute e seguire le indicazioni igienico-sanitarie indicate dall’operatore di sanità pubblica e previste dalla normativa vigente”.

La sanzione per loro è blanda, circa 200 €, ma se fossero infetti rischierebbero di mettere seriamente a rischio il proseguo della stagione ciclistica dovendo poi mettere in quarantena tanti altri corridori. Il gioco vale la candela ?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow