Caos Sanremo, davvero è solo colpa dei sindaci ?

La Milano-Sanremo cambia percorso e infuriano le polemiche. Da una parte i sindaci di alcuni comuni del savonese, che hanno negato le autorizzazioni al passaggio, dall’altra Rcs Sport e alcuni appassionati.

Il problema, com’era prevedibile, nasce dal fatto che quest’anno la gara non si disputerà a marzo, ma nel bel mezzo della stagione turistica. Se a questo si aggiunge che la Liguria ha fondamentalmente due strade principali, l’Autostrada dei fiori e l’Aurelia, e che l’autostrada è perennemente intasata per via dei lavori, è inevitabile prendere questa scelta.

Una gara ciclistica porta di base disagi alla cittadinanza, in una zona turistica ad agosto ancora di più. E’ normale dunque che i sindaci abbiano privilegiato gli interessi di albergatori, ristoratori, commercianti e gestori di stabilimenti balneari a quelli degli appassionati.

La domanda che va posta è un’altra: perché Rcs ha deciso di mettere in calendario proprio ad agosto la Sanremo ? In fondo era prevedibile che, visto l’afflusso di turisti, si creassero disagi. Perché non fare prima il Lombardia e a fine stagione la Sanremo ? A Bergamo ad agosto si creano sicuramente meno disagi che in riviera e in Liguria a novembre si può troverebbe sicuramente un clima favorevole.

Non sappiamo dire perché si sia optato per questa scelta, ma ci viene in mente una metafora che era solito fare un nostro amico: gli sportellisti che diventano direttori di banca per anzianità, potranno anche impegnarsi, ma avranno sempre la mentalità dello sportellista.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow