Il Governo mette il guinzaglio al CONI

Lo scrivevamo anni fa: perché lo Stato deve erogare un sacco di soldi al Coni che poi li gira alle singole Federazioni ? E ancora, perché il Coni ha una struttura mastodontica quando il suo ruolo sarebbe solamente quello di “passacarte” ? Perché le Federazioni fanno ciò che vogliono in tema di giustizia e il Coni non vigila un bel nulla ?

Oggi sembra che il Governo sia intenzionato a riformare il Coni partendo proprio da questi punti. I contributi saranno girati da una società governativa alle Federazioni tenendo conto del numero dei tesserati e non certamente del grado di sintonia tra il presidente del Coni e il presidente di quella Federazione.

Dopo il casino nella Federcalcio per via dei ripescaggi in Serie B, il sottosegretario Giorgetti ha inoltre invitato il Coni a riformare la giustizia sportiva minacciando, in caso di mancata riforma, un pesante intervento proprio del Governo.

Insomma, dopo decenni finalmente si è sulla buona strada. Resta da capire se il potere generato e autoalimentato dal Coni in questi anni potrà essere in qualche modo scalfito da un semplice Governo.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow